logo1

#Fuoriporta: Saas-Fee, dove tocchi il cielo con un dito. E anche le marmotte!

saasfee internet

 

Si scia a tu per tu con il ghiacciaio anche d'estate. E poi trekking tra cielo e terra, relax,  incontri inaspettati e un'offerta speciale per la prossima stagione invernale. George Michael scelse Saas-Fe  per girare il video di 'Last Christmas' 

 

Un'esperienza tra terra e cielo, dove nel blu si stagliano ben 13 cime da 4 mila metri. E poi c'è il ristorante girevole più alto del mondo. In questo paradiso bianco si scia a tu per tu con il ghiacciaio, che garantisce piste innevate sia d'estate che d'inverno. Siamo a Saas-Fee, in canton Vallese, a due ore e mezza d'auto da Milano, a 90 minuti da Domodossola. Ma le auto, in quest'angolo da fiaba nel cuore delle Alpi svizzere, non circolano. Sono off limits dal 1951, quando è stata completata l'attuale strada. Il parcheggio è proprio all'ingresso dell'abitato, nelle vie del paese ci si muove a piedi, in bici, con i bus e i taxi elettrici che portano alle piste oppure con Alallino, il simpatico trenino rosso.

 

Saas-Fee, per anni buen retiro del pittore Marc Chagall, conserva immutato il fascino degli antichi insediamenti Walser con le costruzioni tipiche in pietra e legno, accanto alle quali sono stati edificati hotel in stile alpino e chalet di charme. Attorno al paese un ventaglio di 150 chilometri di piste di diversi gradi di difficoltà, accomunate da un paesaggio mozzafiato, in un abbraccio di ghiaccio tutto da ammirare con i suoi crepacci grigioazzurri. Con gli impianti si sale fino a 3600 metri, per toccare il cielo con un dito, al cospetto dei 4.545 metri di 'sua maestà Dom', il monte più alto della Svizzera. Da qui si parte alla scoperta di diversi tracciati compresa, per i più esperti, la pista nera dove nel 1988 Alberto Tomba con due manche-gioiello si impose nello Slalom Gigante in casa del rivale Primin Zurbriggen nella gara valida per la Coppa del Mondo. Chi muove i primi passi sugli sci invece può fermarsi sui campi scuola più bassi e per gli snowboarder c'è il Fun Park. Le opportunità sono tante ma anche se ci si perde di vista alla fine il luogo di ritrovo a valle è solo uno, a margine del paese e questo rende le piste di Saas-Fee particolarmente adatte alle famiglie. Per la prossima stagione invernale c'è un'importante novità: la WinterCard, un pass stagionale a 233 franchi e i bambini fino a 9 anni sciano gratis. La WinterCard sarà disponibile a partire dal mese di giugno (www.we-make-it-happen.ch). I numeri dell'offerta invernale di Saas-Fee proseguono con 26 chilometri di piste per lo sci di fondo, 4 aree sciistiche per i piccoli, 4 piste da pattinaggio, 3 per gli slittini e 60 km di sentieri.

La pausa pranzo? Un'esperienza tutta da vivere è quella al ristorante girevole più alto del globo, a 3500 metri, sul Mittel Allalin, la cima minore dell'Allalinhorn. Il meccanismo impiega esattamente 60 minuti a compiere un giro completo; mentre al calduccio gustate la zuppa tipica di queste parti – ma il menù è vario - , attraverso le ampie vetrate lo sguardo accarezza le nuvole e si perde tra decine e decine di vette imbiancate.

 

saas2

 

 

Per raggiungere il Drehrestaurant un altro record: viaggerete sul Metro Alpin, la funicolare sotteranea più alta del mondo. Una pausa più easy invece è quella al ristorante self-service Morenia che offre anche un'area pic-nic per i pranzi al sacco.

Se lo spettacolo en plein air offerto dalla natura è degno del più fiabesco regno dei ghiacci, c'è un piccolo mondo nascosto che saprà farvi sognare. Perché è nel cuore del ghiacciaio. All'arrivo del Metro-Alpin l'accesso all'Eis Pavillon; un tunnel di 70 mt scavato nel ghiaccio vi porterà indietro nel tempo, raccontandovi una storia lunga 2000 anni attraverso stratificazioni che già esistevano quando Colombo scopri' l'America o nel 79 d.c. quando la lava del Vesuvio inghiottì Pompei. Giunti nelle viscere del gigante bianco, nelle diverse sale si susseguono spettacolari sculture di ghiaccio, sapientemente illuminate e periodicamente rinnovate. Non mancano il trono dove sedere per una foto ricordo e una stanza di grande impatto emozionale, nella quale viene simulato il distacco di una valanga.

saas1

 

 

 

Dopo una giornata in alta quota, Saas-Fee coccola i suoi ospiti con i negozi (lo shopping è per lo più all'insegna della gastronomia e dell'abbigliamento sportivo), con le piccole gallerie d'arte e i locali che si affacciano sulle vie principali dove bere una cioccolata calda o fare uno spuntino, oppure con i moderni centri benessere. Come la spa dell'Hotel Capra, nuovissima struttura ricettiva a cinque stelle in perfetto stile alpino dove tradizione e contemporaneità si fondono; la calda accoglienza, la cura dei dettagli, la cortesia del personale, le spaziose suite, un ristorante d'atmosfera con menu' gustoso e ricercato rendono l'Hotel Capra il luogo ideale per il relax, per una lettura davanti allo scoppiettante camino della lobby o sul terrazzo panoramico.

 

saas3

 

 

L'accoglienza del piccolo centro alpino può contare su strutture luxury – hotel o chalet – ma anche su confortevoli alberghi a conduzione familiare. Non mancano in paese ristoranti dove gustare le specialità svizzere: raclette, fondue, l'ottima carne prodotta da queste parti; da assaggiare la Saaser Hauswurst, la salsiccia secca. Una vecchia casa tipica con ambienti sapientemente conservati e di grande fascino è il Restaurant zur Schaferstube, dove si respira il profumo della storia oltre a quello degli invitanti piatti nel menù. Vi consigliamo di accompagnarli con vino bianco locale prodotto nel villaggio vallesano di Visperterminen: a 1150 metri di quota con il vitigno Heida prende corpo il vigneto più alto d'Europa.

Ma se volete conoscere meglio il passato di questo luogo il posto giusto è il Saaser Museum che racconta la vita d'un tempo, l'abilità delle genti della valle di Saas nell'intaglio dei mobili in legno, i cambiamenti di un paesaggio che solo cent'anni fa vedeva il ghiacciaio quasi lambire l'abitato tanto che i più giovani, gerlo in spalla, d'estate lo raggiungevano per portare in paese blocchi di ghiaccio destinati ai primi alberghi per la conservazione degli alimenti.

Oggi con l'arrivo della bella stagione i boschi che circondano Saas-Fee offrono, attraverso percorsi guidati, un incontro particolare ed inatteso: quello con le marmotte che si avvicinano ai visitatori e mangiano dalle loro mani. Un'esperienza magica per grandi e piccoli.

 

marmotte

 

 

 

Destinato ai bambini anche un attrezzato parco avventura, una curiosità per i più grandi è invece che George Michael ha girato il video della sua famosissima Last Christmas proprio in paese, potrete riguardarlo e divertirvi a identificare quei luoghi.

L'avrete capito: Saas-Fee è la meta ideale per una vacanza in famiglia o in coppia, per una settimana sugli sci o un fine settimana romantico. E' facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, con il treno fino a Visp e poi il bus che parte direttamente dal piazzale della stazione ferroviaria. Per informazioni su pacchetti e offerte è possibile consultare il sito www.saas-fee.ch .

 

di Laura Fabbri

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ricerca rapida articoli

Ultime edizioni notiziari

  1. TG FLASH
  2. TG
  3. SPORTIVAMENTE

TG Flash del 20 luglio 2018

VCOnotizie del 20 luglio 2018

15 luglio 2018 - Sportivamente Estate - Dalle Piscine di Domodossola Daniele Piovera presenta Sportivamente Estate, ampio spazio agli sport invernali.

Lago Maggiore Channel - Aspettando IVR: Stolen Apple

Rubriche - Non di solo pane del 20 luglio 2018

20 luglio 2018 - Non di solo pane puntata 836

Calcio. Risultati e classifiche

pallone classico Serie D girone A Ris. Clas.
pallone classico Eccellenza girone A Ris. Clas.
pallone classico Promozione girone A Ris. Clas.
pallone classico Prima Categoria Girone A Ris. Clas.
pallone classico Seconda Categoria Girone A Ris. Clas.
pallone classico Terza Categoria VCO Ris. Clas.

Meteo

Facebook

Blog

unmondocane

 ilibridimeg

 

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa