logo1

omegna fuochi natale

A Omegna iniziato il count down in vista del Natale 

Un Natale da incorniciare per la città di Omegna che ha vissuto con intensità e partecipazione il fine settimana che precede gli ultimi giorni della vigilia di Natale. Il momento culminante lo si è avuto domenica sera con i fuochi d’artificio piromusicali. Giochi di luce, bagliori luminosi nel cielo che si specchiavano nelle acque del lago creando suggestivi effetti con colori di grande effetto. Il tutto mentre le note di musiche natalizie, stavolta in versione rock, si diffondevano nell’aria grazie ad impianti di amplificazioni e alle onde radio di Spazio 3. Un successo dunque di pubblico che ha messo in evidenza come la città di Omegna abbia un grande potenziale da esprimere e molto da offrire anche nel periodo invernale quando altre città di lago e non solo di lago, vanno in letargo. I fuochi d’artificio, come si sa, sono una caratteristica delle feste omegnesi soprattutto in estate e lo si vede ormai da oltre un secolo con la festa di san vito. Stavolta si è capito come possano funzionare anche in inverno, in occasione delle feste natalizie. Così insieme a Babbo Natale, ai mercatini e alla pista di pattinaggio, che resterà aperta e funzionante sino a metà gennaio, al grande albero in mezzo al lago e all’igloo luminoso la città di Omegna ha dimostrato di avere le carte in regola per pensare di essere una città accogliente e turistica anche nella stagione fredda. I fuochi d’artificio hanno offerto uno spettacolo di allegria e poesia, sono stati la nota in più in una festa che ha portato la città ad essere protagonista delle iniziative natalizie nel Vco.  Come lo sono stati gli alpini con i loro fuochi accessi e le castagnate, il gruppo di Ablo, associazione banda larga che ha trasformato un angolo di piazza Martiri in un luogo magico e incantato popolato da personaggi del mondo delle fiabe, e così anche per altri gruppi e associazioni a cominciare dalla pro loco. Chi è stato ad Omegna in questi giorni di certo non si è annoiato, ma ha potuto vivere la magia del Natale come raramente succedeva in passato. Adesso l’appuntamento è per il 24 dicembre, vigilia di Natale con l’accensione dell’albero di Natale fatto da candele a Crusinallo, il suono delle cornamuse per le strade della città, la visita ai presepi e le mostre come quella, particolarmente bella, allestita nella chiesa di santa marta e dedicata alla maternità.

Vincenzo Amato


Ricerca rapida articoli

Web TV

Ultime edizioni notiziari

  1. TG
  2. Azzurrasport

Rubriche - Baskettando del 17 gennaio 2017

Altre News

Blog

unmondocane

Meteo

Calcio. Risultati e classifiche

pallone classico Serie D girone A Ris. Clas.
pallone classico Eccellenza girone A Ris. Clas.
pallone classico Promozione girone A Ris. Clas.
pallone classico Prima Categoria Girone A Ris. Clas.
pallone classico Seconda Categoria Girone A Ris. Clas.
pallone classico Terza Categoria VCO Ris. Clas.

Facebook

Blog

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa