logo1

A Domodossola attivo lo Street Control

Si tratta di una nuova apparecchiatura in dotazione alla Polizia Municipale. Individua in tempo reale veicoli rubati, senza assicurazione o revisione, sottoposti a fermo e accerta tutte le altre violazioni al Codice della Strada

street control

Nuova apparecchiatura per la Polizia Municipale di Domodossola: si tratta dello Street Control. E' in grado di individuare in tempo reale veicoli rubati, privi di assicurazione, non revisionati, sottoposti a fermo ed inoltre è in grado di effettuare l’accertamento di tutte le altre violazioni al Codice della Strada.

Il Corpo di Polizia Municipale di Domodossola spiega che lo utilizzerà avendo ben presente che la linea operativa, in ossequio alle normativa ed ai diritti degli utenti della strada, è sempre stata la contestazione immediata degli illeciti, al conducente/trasgressore, ed al proprietario, qualora presenti a bordo o nelle immediate vicinanze del veicolo sanzionato, salvo i casi residuali di motivata impossibilità. <Le “multe a raffica” che esulano senz’altro dagli obbiettivi preventivi e securitari di questo Corpo di Polizia Locale- spiega il comandate Marco Brondolo - . Nemmeno è immaginabile un impiego dello strumento per contestare solo i divieti di sosta o le cosiddette auto in “doppia fila”, perché non sono certo queste le problematiche che caratterizzano il nostro territorio.

Ribadiamo, anche se sarebbe superfluo, che l’intento non è certo quello di “fare cassa”: l’introito della sanzione non ha mai orientato il nostro operato pur se abbiamo agito nella maniera più produttiva e nonostante la limitatezza delle risorse umane disponibili. Alla loro riduzione l’Amministrazione Comunale ha risposto con la dotazione di tecnologia all’avanguardia, di cui da tempo sono dotate le altre polizie locali europee ed americane>.

Lo Street Control permette alla pattuglia di lavorare in sicurezza, a bordo del veicolo di pattuglia, in collegamento radio costante con la centrale operativa, come si richiede nel contesto dell’attuale momento storico, caratterizzato da una sensibile compromissione del normale livello di “tranquillità”.Ogni volta che lo strumento individua la targa di un veicolo, ne riconosce i caratteri, con un moderno sistema ANPR Automatic number plate recognition e ricollega quella targa ai dati del proprietario e del veicolo, mediante una connessione istantanea alle banche dati, in attuale dotazione al Corpo di Polizia Municipale di Domodossola.

Se il veicolo risulta in regola, lo Street Control rimane silente; se invece il veicolo risulta, per esempio, privo di assicurazione, l'apparecchio emette un segnale acustico e visivo che permette alla pattuglia di effettuare gli accertamenti e le contestazioni di illecito.

Lo Street Control scatta due foto del veicolo: una prima fotografia “di contesto” per documentare dove si trovava il veicolo, con anche le coordinate geografiche, fornite dal GPS integrato allo strumento, la seconda fotografia solo della targa.

Ridotti quindi al minimo gli errori di compilazione dei preavvisi e dei verbali: solo quando l'apparecchio è “incerto” sulla lettura di una targa, richiede l’intervento umano, ma è un evento che si verifica molto raramente.

La dotazione dello strumento è stata effettuata mediante noleggio triennale, con riscatto a costo zero, al termine del triennio, comprensivo di assistenza e manutenzione. Lo Street Control si integra on line con il sistema di gestione dei verbali in dotazione al Corpo di Polizia Municipale e permette di redigerli da remoto per la successiva notificazione a mezzo posta, oppure, qualora il trasgressore/proprietario siano presenti, permette anche di redigerli sul posto, mediante una stampante portatile. L'apparecchio permette anche di redigere anche il “preavviso di accertamento”, l’atto non obbligatorio e non previsto dal Codice della Strada che consente di informare il trasgressore della commessa violazione, per accelerare la definizione del procedimento sanzionatorio.

Lo Street Control in dotazione al Comune di Domodossola, è fornito anche di un modulo integrativo denominato “degrado urbano” che permette alla pattuglia della Polizia Municipale di fotografare eventi di interesse per la sicurezza urbana (danneggiamenti segnaletica, buche stradali, guasti illuminazione etc.) e di georeferenziarli con precisione sulla mappa, trasmettendo immediatamente la “relazione di servizio” agli uffici del Comune competenti per risolverla.

Ne sono già dotati, tra gli altri, icomuni di Roma, Milano, Udine, Cosenza, Bari, Pisa, Foggia, Taranto, Palermo, Lecce, Livorno, Pescara, Giulianova, Gela, Taranto, Crotone, Ragusa, Salerno, Catania, Sulmona, Pavia, Caltanisetta, Varese Jesolo, Modica, Sanremo.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

Giovedì, 20 Settembre 2018
Disabile? Allora niente affitto
Giovedì, 20 Settembre 2018
Sabato Open Day di Arcademia a Omegna
Giovedì, 20 Settembre 2018
Molinari è tornato a Domosofia

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa