logo1

A rischio chiusura il Parco di Villa Pallavicino a Stresa

La proprietà a causa delle perdite registrate non vuole riaprire. Con la regia del sindaco in corso trattative con la famiglia Borromeo e altri soggetti

stresa parco pallavicino

Il parco di Villa Pallavicino a Stresa potrebbe non riaprire più. Una decina di giorni fa la comunicazione del principe Pallavicino, proprietario del sito, all'amministrazione stresiana: a seguito di perdite registrate nella gestione vuole chiudere.

Sono partite così una serie di trattative con la regia del sindaco Bottini per scongiurare l'addio all' importante sito turistico stresiano, destinato soprattutto alle famiglie e ai bambini. Nel parco lavorano anche 6 persone.

<Restano aperte varie trattative con la famiglia Borromeo e altri soggetti da fuori, ma per ora nulla di ufficiale> dice il primo cittadino, <Il nostro obiettivo è quello di non chiudere questo nostro fiore all'occhiello, le basi le abbiamo poste> aggiunge; una riapertura che vorrebbe essere già in questa stagione.

Bottini spiega di essere in attesa di una telefonata e descrive come situazione auspicabile la gestione anche del parco di Villa Pallavicino da parte dei Borromeo.

Il giardino stresiano affacciato sul lago con le sue essenze botaniche e i suoi animali potrebbe così entrare in un importante sistema turistico del Verbano che vanta accanto alle isole Bella e Madre le rocche di Angera e Arona, i Castelli di Cannero, il Mottarone. Una rete che negli ultimi anni ha visto importanti investimenti da parte della famiglia Borromeo.

La speranza del sindaco Bottini è di riuscire ad aprire già nella classica data di inaugurazione della stagione estiva, per Pasqua. Certo mancano solo una ventina di giorni, ma il tempo c'è, <Si potrebbe chiudere la trattativa anche dopo l'apertura del parco > la conclusione del primo cittadino.

Pin It

Ricetta della settimana