logo1

Anzola, Pieve e Vogogna sono entrati nel Ciss Verbano

L'assemblea del consorzio verbanese ha votato all'unanimità, voto non scontato dopo la lettera di Lucio Pizzi

ciss verbano

 

L’assemblea del Consorzio servizi sociali di Verbania ha detto sì all’accoglimento dei Comuni di Anzola d’Ossola, Pieve Vergonte e Vogogna, comuni che hanno lasciato il Ciss Ossola. In tutto sono ora sei i comuni ossolani traslocati nel Verbano: a questi tre, vanno aggiunti Mergozzo, Premosello e Ornavasso, che lo avevano fatto in precedenza.

L’assemblea del Ciss Verbano ha votato all'unanimità. Un voto non scontato, arrivato dopo che alcuni sindaci indecisi hanno preferito dire sì all'ingresso dei tre comuni un po' seccati dalla lettera inviata al Ciss Verbano dal sindaco domese, Lucio Pizzi, nelle sue vesti di presidente dell'assemblea del Ciss Ossola. Uno scritto nel quale Pizzi ricorda ai colleghi verbanesi che questa situazione ‘'rischia di inficiare il percorso di integrazione e accorpamento dei tre consorzi sociali del Vco. E che l’accettazione dei comuni ossolani metterebbe in forse il percorso avviato di costruzione del Ciss unico’’. Una specie di ultimatum che alcuni sindaci del Verbano non hanno gradito.

Intanto il Ciss Ossola si riunirà giovedì 14 dicembre per alcune variazioni di bilancio ma anche per analizzare l'istanza di recesso dei comuni di Pieve Vergonte e Vogogna e ridefinire la tabella millesimale dei comuni per il 2018.

 

di Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa