logo1

Conclusi in Midsummer Jazz Concerts di Stresa Festival

 

pensieri parole

 

Grande finale di Midsummer Jazz Concerts con <<Pensieri e Parole>> tributo a Lucio Battisti e nei prossimi giorni <<Meditazioni in Musica>>

 

 

Si sono conclusi ieri i Midsummer Jazz Concerts di Stresa Festival. <<Pensieri e Parole>>, Omaggio a Lucio Battisti è stato il concerto finale al teatro maggiore di Verbania. Sul palco Peppe Servillo, alla voce accompagnato da Javier Girotto al Sax, Fabrizio Bosso alla Tromba, Furio di Castri al contabbasso, Rita Marcotuli al pianoforte e mattia Barbieri alla batteria. Talentuosi gli interpreti che hanno cantato e suonato la musica dell'artista Laziale, Servillo ha spiegato: <<Dopo Uomini in frac e Memorie di Adriano, dopo un Modugno felice e il Celentano del clan, abbiamo deciso con Pensieri e parole di reinterpretare l'autore più intimo, lirico e personale della canzone italiana, Lucio Battisti. Popolare e sofisticato, italiano e solitario, costruttore e inventore di una canzone che resta intimamente patrimonio di tutti, incrociando sensibilità e pensieri musicali diversi>>.
Gli arrangiamenti di Girotto e il genio teatrale di Servillo hanno tracciato un nuovo percorso, suggestivo e inaspettato, attraverso venti grandi canzoni di Battisti. Un percorso ricco di sapori latini, ritmi avvolgenti, storia, emozioni e grande pathos.
In attesa del nucleo centrale dello Stresa Festival domani, martedì,iniziano le Meditazioni in Musica. All'eremo di Santa Caterina del Sasso Suite per violoncello Solo con Maximilian Hornung, che sarà protagonista anche mercoledì con la seconda parte del concerto. Le <<Meditazioni>> si chiudono giovedì nella chiesa vecchia di Belgirate con Van Kuijk Quartet.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa