logo1

Otto i protagonisti del Cimento dell'Epifania di Ghiffa

Gruppo ridotto a causa della pioggia. Era l'edizione numero 15

ghiffa cimento

 

Otto i coraggiosi protagonisti del Cimento dell'Epifania di Ghiffa, nelle acque di lago antistanti la spiaggetta la chiesa di Santa Croce. Un gruppo ridotto rispetto agli anni passati, qualche nuotatore certamente è stato scoraggiato dalla pioggia. Scarso a causa del maltempo anche il pubblico, che comunque non ha mancato di incitare ed applaudire chi non ha temuto le fredde acque del Verbano e anzi, all'ora di pranzo le ha sfidate. Smartphone alla mano, l'ingresso in acqua è stato ampiamente documentato da chi assisteva dalla riva. Qualcuno ha scelto un acclimatamento – per quanto possibile - dolce, entrando pian piano, altri hanno optato per una soluzione d'urto, con un bel tuffo ed un grido liberatorio.

Il più grandicello del gruppo? Roberto Troubetzkoy, un habitué del cimento di Ghiffa; il più giovane era invece Giuseppe Carulli, 12 anni, che è pero' al suo quarto cimento. Nessuna donna tra i coraggiosi di quest'anno.

Se per qualcuno si è trattato di un bagno veloce, altri si sono invece goduti l'acqua corroborante, scambiando anche quattro chiacchiere durante la nuotata.

La manifestazione ha tagliato in questa Epifania il traguardo della 15° edizione.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ricetta della settimana