logo1

Primo consiglio dopo il rimpasto di giunta a Baveno

Consiglio comuanle ieri sera a Baveno. Prima assemblea dopo il mini ripasto della giunta Gnocchi

baveno conc com

 

Primo consiglio comunale a Baveno per il neo assessore Manuela Lombardi, alla quale sono state assegnate le deleghe alle politiche sociali, ai servizi educativi e agli asili nido. Sono inoltre state ufficializzate le nuove cariche nella giunta Gnocchi dopo il rimpasto di metà mandato. Nuovo vicesindaco Daniela Melfi, che sostituisce il dimissionario Fabio Paracchini. Ad Alessandro Monti è stato assegnato anche l’assessorato alle attività produttive, mentre il sindaco Maria Rosa Gnocchi nei prossimi 2 anni e mezzo si occuperà da vicino dei rapporti col personale e soprattutto del turismo. Il prossimo cambio in giunta è previsto per il primo consiglio comunale di gennaio. Diventerà assessore al bilancio Emanuele Vitale, attuale capogruppo di maggioranza di “Baveno Partecipa”, che prenderà il posto di Simone Travaglini. A proposito di Travaglini, ha prolungato la propria avventura in giunta fino al nuovo anno per far approvare il bilancio di previsione e il documento unico di programmazione per il periodo 2018/2020. “Il bilancio è confermato rispetto all’anno passato – ha sottolineato Travaglini –. Registriamo una maggiore entrata di 95mila euro grazie all’imposta di soggiorno, che ci permette di investire 30mila euro in più per il turismo. L’investimento più cospicuo riguarda il lungolago. I lavori saranno finiti entro Pasqua. Inoltre, più spese per la polizia locale e amministrativa, poiché vi sarà un vigile in più e verranno attivate alcune telecamere”. Contraria al bilancio di previsione e al documento unico di programmazione soltanto Camilla Cordero di “Baveno Futura”. Cordero è risultata l’unica rappresentante delle minoranze. Completamente assente il gruppo di “Obiettivo Comune”, capitanato da Marco Marchioni. “Il bilancio doveva essere discusso in commissione – ha lamentato Cordero –. Le tasse non verranno abbassate, a differenza di quanto annunciato in campagna elettorale 2 anni e mezzo fa. La giunta, inoltre, non ha nemmeno condiviso con la cittadinanza il progetto di riqualificazione del lungolago”. “Giro di boa caratterizzato da un bilancio importante – ha sottolineato Vitale, all’ultima apparizione da capogruppo di maggioranza –. Nel 2018 vorremmo più partecipazione delle minoranze”. 

 

Pin It

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa