logo1

reschigna

Oltre al presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, anche il vicepresidente Aldo Reschigna aderisce alla staffetta di digiuno a sostegno della legge sullo Ius soli. "Approvare lo Ius soli - chiarisce Reschigna - è un atto di civiltà, un giusto riconoscimento per coloro che saranno gli italiani di domani e chiedono solo che venga certificato quello che è evidentemente un dato di fatto".

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa