logo1

Troppi cantieri lungo la statale vigezzina. Protestano gli amministratori

I cantieri aperti lungo la 337 creano problemi agli automobilisti. Dei disagi si sono fatti interpreti i sindaci della Valle Vigezzo

vigezzo ss 337

 

Basta cantieri stradali in estate. E’ un coro unanime quello che giunge dalla Valle Vigezzo e che mette d’accorto automobilisti e sindaci. Il dito viene puntato sui lavori in corso lungo la Statale 337 che stanno creando code e disagi: “Ad agosto non è davvero possibile creare questi disservizi a residenti e vacanzieri” è la voce corale che si solleva dalla Valle dei Pittori. Domenica un violento acquazzone ha provocato il fuggifuggi generale dei tanti turisti che avevano deciso di trascorrere la giornata in Vigezzo e che hanno quindi anticipato il rientro in città. Il traffico intenso è stato alimentato anche dalle auto provenienti da Cannobio e dalla Valle Cannobina, a causa della litoranea che è stata chiusa per un grave incidente. Il risultato è stato un lungo serpentone di auto bloccate in strada, da Malesco a Masera: tutte ferme al semaforo installato alle porte di Druogno. La questione è approdata lunedì sera in consiglio dell'Unione Montana Valle Vigezzo. “L’Anas avrebbe dovuto obbligare la ditta a impiegare i movieri, era stato richiesto espressamente" spiega il sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini -. Ad agosto questi lavori si devono necessariamente fermare>>. Non solo: qualche disagio si è verificato anche per il cantiere presente alla periferia di Malesco. Pure il presidente dell'ente e sindaco di Malesco è infuriato: <<Abbiamo contattato più volte Anas, ora ci hanno assicurato che il cantiere al Piano di  Zornasco verrà chiuso venerdì per poi ripartire a settembre ma il problema - evidenzia Enrico Barbazza - è rappresentato soprattutto dal cantiere alla periferia di Druogno”. Una situazione non più sostenibile anche per Marco Zanoletti: “Tutto va a svantaggio del turismo – ammonisce il primo cittadino di Druogno -. I lavori sulle strade, a parte quelli urgenti, non devono essere programmati in estate”.

 

Marco De Ambrosis

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa