logo1

Abbandono di rifiuti. Le telecamere non sono un deterrente

Si moltiplicano le discariche lungo i bordi della superstrada dell'Ossola. Spazzatura di ogni tipo abbandonata a lato della carreggiata 

 

pieve rifiuti superstrada

I lati della superstrada trasformati in discariche a cielo aperto. Succede in Ossola. Il fenomeno non è nuovo, anzi, è ciclico e, a nulla sono valse le telecamere posizionate da Anas negli anni passati in alcune piazzole di sosta per controllare l'evento.

 

I fatti parlano chiaro ed è evidente che neppure una possibile denuncia per abbandono , anche temporaneo di rifiuti, sembra spaventare l'autore di simili gesti.

Succede così che lo scarso senso civico di qualche automobilista si trasforma n un brutto biglietto da visita per il territorio provinciale del Vco. La strada è infatti percorsa da molti turisti, proveninenti dal Nord Europa a cui il fenomeno non sfugge.

In molti – proprio in questi giorni - hanno segnalato il moltiplicarsi di discariche. A bordo della superstrada abbandonano di tutto : dai bidoni della pittura sino a vecchi forni micronde ma ci sono anche vecchie gomme d'auto. I più gettonati restano comunque i sacchetti della spazzatura.

Il grande piazzale di sosta che precede lo svincolo di Pieve Vergonte è diventato in questi giorni punto di raccolta di parte del materiale rinvenuto lungo i 30 chilometri di nastro d'asfalto che collegano l'Ossola al Cusio. 

Pin It

Ricetta della settimana