logo1

Una Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon da record

Straordinaria edizione della Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon corsa a tempo di record. Il keniano Daniel Kipchumba ha battuto il muro dell’ora ed ha segnato in 59’06’’ il record di gara davanti a Ndiwa e Boit, tutti sotto l’ora, uno dei crono migliori delle mezze in Italia. Tra le donne prima Daisy Cherotich.

lmhm 2018

 

Si è corsa questa mattina come da programma l’11^ Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon, competizione Fidal tutta sulle spettacolari sponde del Lago Maggiore, un meraviglioso e velocissimo viaggio da Verbania a Stresa per oltre 1500 atleti impegnati sia nella mezza maratona da 21,097km che la 10km che è scattata da Verbania Fondotoce. Si è sempre parlato di un percorso piatto e veloce, ideale per grandi prestazioni cronometriche ed in queste affermazioni tanta verità. Oggi è stata una gara da record, una delle più veloci di sempre in Italia, il terzo miglior tempo mai segnato nel nostro Paese su un percorso ufficiale e certificato di mezza maratona. La gara allestita da Paolo Ottone presidente di Asd Sport Pro-Motion è stata straordinaria e di sublime tasso tecnico, un sogno che si avvera dopo ben 11 anni. Attori protagonisti tre keniani esordienti sui 21,097km che hanno corso con un ritmo da record. Come avevamo prospettato alla vigilia spesso questi atleti riservano le migliori sorprese e questo è accaduto anche oggi. Vince e fa il record di gara il numero 11 Daniel Kipchumba che piomba sul traguardo di Verbania in 59’06” dopo una volata con l’altro esordiente Mangata Kimai Ndiwa che chiude con un solo secondo di ritardo in 59’07”. Per loro un passaggio spettacolo ai 10km, un 27’48” che già faceva sognare grandi cose. Terza piazza per il terzo debuttante della giornata che completa un pregevolissimo podio, Josphat Kiptoo Boit in 59’19”. Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon che entra nella storia delle mezzemaratone italiane ma anche mondiali, questo risultato darà lustro e farà conoscere il territorio verbano ai runner di tutto il globo. Primo europeo è lo svizzero Fabian Anrig in 1h08’12” mentre il primo italiano è Francesco Grillo in 1h10’06” che porta a casa il Trofeo Aldo Sassi. Di ottimo livello internazionale e di sicuro una delle più veloci in Italia per questo 2018 è la gara femminile. In questo caso successo per la keniana Daisy Cherotich in 1h09’44” anche lei oggi al debutto ha tirato fuori il coniglio dal cilindro firmando una prestazione eccellente. Seconda posizione per la connazionale Leonidah Jemwetich Mosop che con 1h10’26” va vicinissima al proprio primato personale sulla distanza, mentre medaglia di bronzo per l’attesissima svedese Charlotta Fougberg, pluricampionessa in pista nei 3000 siepi ed oggi al debutto in mezza maratona. Per lei 1h11’58” oggi tra Verbania e Stresa, crono che fa capire quanta stoffa ci sia per questa ragazza, magari proprio l’anno prossimo potrebbe tornare per scendere sotto il muro dell’1h10’. Quinta la prima italiana in Debhora Li Sacchi in 1h25’01” che si prende il trofeo Patrizia Pizzi.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Lunedì, 24 Settembre 2018
Che domenica per il Pedale Ossolano
Lunedì, 24 Settembre 2018
Altiora e la preseason
Lunedì, 24 Settembre 2018
Maggiora il solito stupendo spettacolo

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa