logo1

volley rete

Resoconto settimanale di Altea Altiora. In Serie C la formazione di Alberto Franzini batte il fanalino di coda. Nelle gare di settore giovanili spiccano sei vittorie su sette partite per lo storico sodalizio verbanese fomdato dal Professor De Felici.

(CS) SERIE C REGIONALE – QUARTA VITTORIA CONSECUTIVA PER VERBANIA. Arriva la quarta vittoria consecutiva per Altea Altiora che, tra le mura amiche del Pala Manzini, ha la meglio sul Volley Scurato per 3-1! Una gara non giocata al meglio dai ragazzi di Franzini che sono riusciti a chiudere comunque positivamente portando altri tre punti in classifica. Altea recupera il suo palleggiatore titolare Miani, che rientra dall’infortunio, e conferma lo starting six con Frattini, Borghini, Liera, Martinelli, Traversi e Fantacone. Si parte subito con Altea molto aggressiva al servizio, Scurato si affida a Mora e Galli ma la Pallavolo Altiora scappa e chiude 25-20. Al cambio campo Altea soffre in ricezione, e non punge più al servizio, il tutto permette al Volley Scurato di rientrare in partita, portandosi in vantaggio. La Pallavolo Altiora fa molta fatica ma nonostante questo riesce a tornare sotto nel punteggio ma sono gli ospiti a chiudere 26-24. Memore della partita con Chieri, Verbania rientra in campo decisa a non lasciarsi scappare l’occasione, torna a mettere in difficoltà la ricezione avversaria, Frattini, Borghini e Liera mettono a terra palloni importanti e per Altea è 25-17. Nel quarto set arriva il momento di chiudere il match per Traversi & C. che si complicano la vita da soli, Scurato è in calo ma Verbania lo tiene vivo sbagliando 6 battute nel parziale, il piccolo vantaggio della Pallavolo Altiora tiene il match ancora vivo fino all’ultimo attacco out del novarese Mora, 25-21 Altea e match chiuso. Nelle altre partite di giornata Novara conferma il primato vincendo su Occimiano 3-0 e approfittando della contemporanea netta sconfitta di Pallavolo Torino a Romagnano Sesia (0-3); Santhià batte Chieri facilmente e Cuorgnè passa a sorpresa ad Aosta 3-2. Verbania è ora settima in classifica a 10 punti e nel prossimo turno renderà visita alla Pallavolo Torino a Moncalieri. GIOVANILI: PICCOLO RECORD NEL WEEKEND, 6 VITTORIE SU 7 GARE, STECCA SOLO L’U 18. U 13 – ALTRE 4 VITTORIE, LE DUE UNDER 13 AL VERTICE DEL GIRONE DI PRIMA FASE. A Varallo l’unico rischio era sottovalutare gli avversari e così non è stato soprattutto per la squadra Blu. Il team, capitanato da Riccardo Merzagora, ha disposto assai facilmente delle avversarie di turno: prima i biellesi della Scuola di Pallavolo Rossa (3-0 con parziali di 5, 5 e 6), poi i grigio rossi della Stamperia Alicese Santhià demoliti con l’identico punteggio (3-0, 7,4,2). Da sottolineare l’ottima prova di Giuseppe Ferraro, in campo in entrambi i match, il secondo dei quali chiuso con un suo ace in battuta. Anche la squadra Verde ha rispettato il pronostico, battendo facilmente la Scuola di Pallavolo Biellese Blu per 3-0 (5,7,9) e poi risolvendo la pratica Varallo Sesia con il punteggio di 2-1 (12,-13,7). Anche nella squadra Verde nota di merito per Nicolas Grossini che nel primo dei due match ha tenuto il campo con ordine e impegno. In classifica Altiora Blu è al comando insieme all’Edil Falco della Pallavolo La Bollente di Acqui Terme, terza ad un punto dalla coppia-primato Altiora Verde. Nella terza giornata, in programma domenica 11 dicembre a Verbania, è in programma il derby verbanese e gli incontri di entrambe le squadre Altiora con l’Oddino Impianti della Pallavolo la Bollente di Acqui Terme. U14 – TUTTO FACILE CON ROMAGNANO SESIA, 3-0. Con Alberto Franzini in panchina, la squadra Allievi regola la pratica Pavic Romagnano Sesia in 50’ di gioco e si prepara al meglio per il big match di sabato prossimo contro il S. Rocco Novara, in palio il primo posto del girone D di prima fase. Con un collaudato sestetto di riferimento formato da Calderara, Scarpati, Tamboloni, Martellini, Vairetti, Onorato e l’alternativa di Aouragh, c’è spazio anche per la pattuglia degli U 13 in panchina: i gemelli Russo Alesi, Luca Fogli e Matessich svolgono bene il compitino e con i parziali di 25-13, 25-11, 25-13, la partita si chiude rapidamente. A meno tre partite dal termine delle prima fase Altiora è indietro di un punto rispetto ai novaresi, già sconfitti all’andata 3-2. U 16 – IMPRESA ALTIORA, 3/2 ALLA CAPOLISTA DEL GIRONE DI PRIMA FASE, CADE A VERBANIA L’IMBATTUTO PAVIC DI ROMAGNANO SESIA. Era la gara che tanti, tutti, aspettavano da molto tempo e finalmente è arrivata! Tutto l’ambiente aspettava una partita giocata cosi dal gruppo U 16, una gara tutta grinta e pochi errori ed è arrivata nella giornata giusta quando alla Palestra Ranzoni arrivava la prima in classifica, il G.S. Pavic! La Pallavolo Altiora si presenta al match con alcune assenze importanti come Zanetta e Koedthai, Franzini s'inventa la formazione utilizzando il doppio alzatore e spostando Matessich schiacciatore. Mossa azzeccata, Bazzoni nel ruolo anche di attaccante si trova benissimo e porta alla squadra molti punti, Alberti e Larotonda in attacco fanno la voce grossa mentre Borgotti si esalta a muro. Il tutto coadiuvato da una bella prova di Mauro e Matessich in seconda linea. Il Pavic arriva a Verbania con tutta la sua fisicità pronta a ripetere la gara d’andata ma i ragazzi di Sganzetta si trovano di fronte una squadra che, per la prima volta, getta sul parquet davvero tutto! Si parte con i turni al servizio di Bazzoni e Larotonda che mettono subito in difficoltà, Verbania si esalta e scappa ma il Pavic non molla. Si arriva sul 24-20 per Altiora che, dopo un errore al servizio subisce 2 ace. Per fortuna ci pensa Bazzoni in attacco a chiudere il set. Si cambia campo, è il turno dei sesiani a metter in difficoltà la ricezione verbanese, che subisce e non riesce ad essere efficace in attacco. Il set si chiude 21-25 per gli ospiti. Ma la giornata è buona, la Pallavolo Altiora riparte forte, Alberti si esalta sotto rete, Mauro è molto attento in seconda linea, il duo Bazzoni-Morelli in regia gestiscono al meglio ogni palla: 25-18. Il Pavic non molla, infatti i ragazzi di Sganzetta tornano agguerriti, Verbania si “siede” invece di affondare il colpo finale. Un quarto set pericolosamente brutto, perso 25-15. Il tie break infatti inizia ancora nel segno del Pavic, Verbania non è precisa in ricezione e gli ospiti cambiano sull’8-5! Ma qui Bazzoni & C. ripartono alla grande, entra Onori per Morelli, Verbania difende tutto , deve annullare due match point sul 14-12 prima di chiudere 17-15! U 18 – VINCE MERITATAMENTE BIELLA ALLE RANZONI, 3-0. Sapevamo che la gara era difficile, la Scuola di Pallavolo Biellese è una squadra dotata di grande fisicità e tecnica e si presenta a Verbania con i favori del pronostico. Verbania dalla panchina ridotta con le assenze di Zanetta e Koedthai può far poco nonostante gli ospiti abbiano messo in campo per gran parte della gara le “seconde fila”. Si parte con la regia di capitan Dian, Grosselli opposto, Alberti e Borgotti al centro, Larotonda e Paternoster schiacciatori e Matessich libero. I dolori per Verbania arrivano subito in ricezione, Biella si procura diversi punti al servizio, Verbania risulta a tratti spenta (alcuni di loro reduci dalla gara U16 del mattino) e capitan Dian può far poco per aiutare i compagni, 17-25 per gli ospiti. Al cambio campo Franzini rivoluziona la squadra alla ricerca di linfa per combattere contro una squadra molto più forte. Ecco quindi in regia Bazzoni con capitan Dian spostato nel ruolo di opposto e Grosselli in diagonale con Paternoster. E’ sempre la ricezione il tallone d’Achille della Pallavolo Altiora, ma con il nuovo assetto si intravede una piccola reazione, ma gli ospiti chiudono agevolmente il parziale 18-25. Dopo un set di assestamento la Pallavolo Altiora gioca alla pari con Biella, Dian si diverte in attacco ben supportato da Paternoster e Grosselli. Si gioca punto a punto, con i verbanesi sempre avanti nel punteggio. Gli ospiti corrono al riparo nel finale del set inserendo Sarti per evitare di perdere un set. Verbania sbaglia un servizio e subisce un ace nel finale del set che permette agli ospiti di rimettersi in gara e alla lunga Grosselli & C. cedono 30-28.

vegaocchiali2016 2017Nuovo successo per la formazione di coach Andrea Cova che ha vinto 3-0 in Valle d'Aosta e che sale al quarto posto in classifica. Il coach minimizza: "Quel che ci interessa è mantenere la categoria,il campionato è ancora molto lungo"

Ennesimo successo per Vega Occhiali Rosaltiora con la sua prima squadra che partecipa al girone A della Serie D. A Pont S. Martin contro il fanalino di coda del torneo le ragazze guidate da Andrea Cova hanno vinto 3-0 in una partita dove il primo set è stato tirato ma vinto ai vantaggi dalle lacuali mentre gli altri due hanno visto una sola squadra in campo. Cinque vittorie e due sconfitte il bottino sino ad ora delle verbanesi che in classifica sono attualmente in un ottimo quarto posto a 14 punti, parimerito con Bellinzago. Si potrebbe dire che la formazione verbanese stia percorrendo la strada che porta verso l’obiettivo stagionale della permanenza in categoria in maniera balzanzosa. Nel bell’impianto del piccolo paese alle porte della Vallee Andrea Cova deve fare a meno della regista Valentina Boschi (ha giocato Cecilia Gallucci, giovane e talentuosa con come cambio la altrettanto giovanissima Eleonora Conte) ed Alessia Belardinelli schierando Cecilia Gallucci in regia, Annalisa Cottini opposta, di banda Sonia Cottini e Francesca Magliocco, al centro Emily Velsanto e Pamela Ferrari con Samira Ait libero. Il primo set vede Rosaltiora partire abbastanza col freno a mano tirato: qualche guaio in ricezione, l’attacco un pochino spuntato e le padrone di casa che tutto sommato fanno la loro partita. Il vantaggio delle biancorosse valligiane arriva ad essere di 5 punti ma la situazione si impatta nel finale sul 18-18. Vega Occhiali scappa sul 21-24 ma spreca tre set point, sul 24-24 i vantaggi premiano Gallucci e compagne sul 25-27 peraltro non senza qualche protesta della formazione padrone di casa (un pochino eccessiva) per un tocco su attacco fuori ospite sanzionato alle valligiane che a detta di giocatrici e tecnici di casa non ci sarebbe stato ma che invece è parso netto, almeno dalla tribuna. La partita è praticamente finita qui perché nel set successivo Rosaltiora inizia ad alzare i ritmi; meglio in ricezione, cresce il muro ed anche la difesa e di conseguenza l’attacco rende di più: il 13-25 dice tutto. Il terzo set inizia con il cambio dell’opposto: Marta Ossola prende il posto di Annalisa Cottini. Pont S. Martin parte trovando qualche punto (4-2) ma Vega Occhiali ha una variazione di gioco differente da quella del primo set. Quando la situazione si impatta sul 6-6 Verbania domina la partita: il muro con Pamela Ferrari in grande spolvero non fa passare nulla e tocca tutto, gli attacchi di Ossola, Cottini e Magliocco rendono bene. Il vantaggio diventa incolmabile. Entra (e fa bene) Federica Maggetto. La partita si trascina sul finale che col terzo set chiuso sul 15-25 vede il 3-0 lacuale. “L’obiettivo era venire qui a fare punti e lo abbiamo fatto vincendo la partita col massimo risultato - spiega il coach di Verbania – quindi direi che va benissimo. Nel primo set abbiamo iniziato un pochino sottotono con qualche errore di troppo, contro una squadra che non aveva nulla da perdere. Abbiamo avuto la pazienza di stare li e siamo riusciti ad arrivare in parità. Anche quando poi ci hanno annullato vari set point la squadra non si è disunita ed abbiamo chiuso. Nei restanti siamo cresciuti nei fondamentali facendo noi la partita. In particolare a muro col quale abbiamo trovato punti e toccato molti palloni. Insomma l’abbiamo vinta e ne siamo contenti, la classifica? Ovvio che in alto si sta meglio ma non gli diamo troppo peso, ci siamo dati un obiettivo ad inizio stagione che è mantenere la categoria, peraltro siamo solo alla settima partita ed è un campionato che sarà ancora molto lungo”.

volley palla

I risultati del sabato sera del nostro volley nei tornei nazionali e regionali. In B1 il Garlasco di Marco Bonfantini ha perso 3-0 contro Brebanca Cuneo in casa, nel girone c dello stesso campionato la Tuum Perugia, medesimo campionato giova stasera al PalaEvangelisti contro Olimpia Ravenna con Veronica Minati.

Leggi tutto: Il sabato del volley

Ricetta della settimana