logo1

S.M.Maggiore: 100 bimbi armati di campanacci per il risveglio della Primavera

bimbi campanacci

Venerdì 3 marzo “Missione Sant’Albino”: a Santa Maria Maggiore decine di bimbi cercheranno di risvegliare la stagione più verde dell’anno. Risvegliare la primavera, in un anno come questo, in cui l’inverno si è fatto vedere davvero raramente, sarà un gioco da ragazzi. Come ogni anno, la valle si prepara a questo appuntamento di folclore e tradizione.

 

La memoria storica della Valle Vigezzo vuole infatti che il 1° marzo, giorno dedicato a Sant'Albino, venga festeggiato, tra le vie del capoluogo di Santa Maria Maggiore, con il suono dei campanacci di mucche e pecore al fine di risvegliare la primavera dopo il rigore invernale.

Anche quest’anno, quindi, il Comune di Santa Maria Maggiore organizza l’appuntamento, attesissimo dai bimbi, ma anche dai più grandi: un vero e proprio tributo alle tradizioni popolari di un tempo, in cui la natura e i suoi cicli erano parte integrante della vita quotidiana dei valligiani.

Venerdì 3 marzo (la data è posticipata rispetto al primo del mese per motivi organizzativi) i piccoli abitanti del borgo alpino percorreranno dunque le vie del paese lungo un percorso decisamente rumoroso.

Saranno oltre 100 i bambini protagonisti di questa caratteristica “sveglia alla Primavera”. I piccoli – con le teste decorate e i campanacci degli animali in mano – si presenteranno in Piazza Risorgimento alle 9.30. Partiranno così vere e proprie “gare sonore” per mostrare chi sarà il più bravo a risvegliare la bella stagione. I commercianti di Santa Maria Maggiore sosterranno con alcuni piccoli regali il duro lavoro dei bambini, che sarà allietato da gustose soste.

Il percorso partirà dalla piazza centrale di Santa Maria Maggiore e proseguirà verso le frazioni di Crana e Buttogno per poi tornare in centro intorno alle 12.30.

Comunicato Stampa

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa