logo1

Emma Morano, la festa per i suoi 117 anni

E' una lunga giornata di festa, quella di oggi, per Emma Morano, la nonnina che vive a Verbania più longeva al mondo. Sono 117, infatti, le candeline posizionate sulla torta di compleanno.

 morano emma8

 

La giornata ha preso il via con la visita del Prefetto che ha consegnato alla signora Emma il telegramma di auguri del Presidente della Repubblica, Mattarella. Alle 14.30, sarà il primo cittadino verbanese, Silvia Marchionini, a suonare il campanello della casa dove vive la Morano per festeggiare insieme ad amici e parenti un traguardo di vita degno del guinness dei primati.

 

La giornata si conclude al Maggiore di Verbania dove, alle 21, è in scena uno spettacolo dedicato alla signora Morano, dal titolo "1899, correva l'anno", ovvero un viaggio storico musicale attraverso tre secoli. Lo spettacolo nasce dal premio letterario della città di Verbania “Verbania For Women” che ha dedicato il suo esordio alla donna più longeva del mondo, che vive a fianco del campanile della chiesa di san Leonardo di Pallanza, mettendo in scena un primo breve spettacolo dedicato alla sua vita in occasione della premiazione dei vincitori di VfW 2015. Da questa esperienza gli scrittori Mariangela Camocardi e Federico Spinozzi hanno sviluppato, intorno alla vita di Emma Morano, un percorso storico culturale musicale che attraversa i tre secoli da lei vissuti essendo l’unica sopravvissuta al mondo nata nel diciannovesimo secolo (1899).

Infine: l'associazione pasticceri del Vco contribuisce alla festa della signora Emma Morano offrendo una torta al termine dello spettacolo uguale a quella che, in miniatura, è stata realizzata per la festa della mattinata.

Un'ultima curiosità: a chi le chieda come stia, La nonnina risponde serena: "Credo bene, lo dice anche il mio dottore".


Web TV

Rubriche - Sportivamente del 19 febbraio 2017

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa