logo1

Villa: ''Fabbrica degli Incontri'', ultimo atto del 2016

villadossola fabbrica

Comunicato Stampa - Ultimo appuntamento, per l’anno 2016, della riuscitissima serie della “Fabbrica degli incontri”. Questa sera, giovedì 15 dicembre alle 21, sarà ospite della sala della ex biblioteca al Centro culturale “La Fabbrica, la famosa alpinista Ossolana Cristina Piolini.

Una serata promossa in collaborazione della sezione CAI di Villadossola. Una donna famosa e molto ammirata nel mnondo dell’alpinismo come testimonia la voce che la fomosa enciclopedia on line wikkipedia le dedica e che recita: “Cristina impara a sciare, e a 14 inizia ad arrampicare sulle montagne vicino a casa, fino a scalare le vie più importanti sul versante Est del Monte Rosa, e a discendere con gli sci. È sua la prima discesa femminile del canalone Tyndall, sulla Est del Rosa. Dopo aver ripetuto grandi scalate classiche sulle Alpi si dedica a spedizione extraeuropee. Nel 1996 scala il Picco Ismail Samani (chiamato Peak Communism fino al 1998) in Pamir, poi si sposta nel Karakorum e scala il Muztagata, che scende in solitaria con gli sci. Dopo varie spedizioni in Sud America, Cristina affronta nel 2005 il suo primo 8000, lo Shisha Pangma, senza sherpa e senza ossigeno, e lo discende con gli sci. Per tutto il periodo 2005-2009 ha collaborato con il laboratorio scientifico della Piramide EV-K2 del Consiglio Nazionale delle Ricerche ai piedi dell'Everest, come responsabile staff e logistica. Nel 2007, dopo due tentativi falliti al Lhotse, ha intrapreso il Seven Summits, ovvero la salita delle cime più alte dei sette continenti, che conclude nel 2009, prima donna italiana. È in vetta all'Everest (m. 8.848) due volte: nel 2007 dal versante nepalese, e nel 2009 dal versante Nord (Tibet), sempre senza ossigeno.”

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa