logo1

gravellona alto00

Comunicato Stampa - Sabato 14 gennaio alle ore 10.30 presso la biblioteca civica di Gravellona Toce si terrà un incontro pubblico sul progetto "Bambini al Centro”. Relatore, il prof. Paolo Bianchini, Università di Torino.

“Bambini al Centro” è il progetto di formazione e divulgazione che l’amministrazione comunale ha affiancato a quello di costruzione del nuovo asilo nido, avviato nel 2016 con il finanziamento di Fondazione Cariplo ottenuto attraverso il Bando Emblematico Maggiore del 2014. L’opportunità offerta dal finanziamento ottenuto dalla Fondazione Cariplo per la costruzione del nuovo asilo nido e la riqualificazione urbanistica di una porzione consistente del centro cittadino ha dato risposta infatti anche alla  necessità di mettere i bambini al centro della riflessione sul lavoro di educatori ed insegnanti che, sebbene all’interno di realtà educative tra loro diverse, si trovano ad affrontare le stesse sfide educative. Il percorso di formazione  si è articolato di due fasi ed è stato coordinato e diretto dal Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino. Alla prima, breve,  fase di didattica frontale  finalizzata all’acquisizione di conoscenze negli ambiti di aggiornamento segnalati dalle insegnanti stesse (maggio 2016), è seguito un percorso laboratoriale di formazione delle insegnanti in modalità attiva (settembre-novembre 2016), finalizzato alla progettazione e valutazione, da parte delle insegnanti e con la supervisione di un formatore, di strumenti di uso comune nelle scuole, dal Piano dell’Offerta Formativa ai Progetti Educativi Individualizzati. Il percorso formativo si è concentrato su tre tematiche:  la relazione educativa tra regole e desiderio, l’integrazione di studenti e famiglie provenienti da culture diverse e l'identificazione e la progettazione degli interventi per alunni con disabilità. Tali momenti hanno offerto l’occasione alle insegnanti e alle educatrici non solo di ricevere un aggiornamento mirato su problematiche estremamente attuali all’interno delle scuole, ma anche di avviare un processo di riconoscimento e apprezzamento reciproco tra docenti e istituti che, pur agendo sullo stesso territorio, raramente hanno tempo e modo di conoscersi e costruire insieme percorsi di accompagnamento di tutti i bambini e i ragazzi nel processo di crescita che li porterà a essere cittadini di un mondo sempre più complesso.


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa