logo1

videopoker

Da gennaio entra in vigore a Domodossola il nuovo regolamento sull'utilizzo in città delle slot machine

Con il voto di quasi tutte le forze politiche, si è astenuta solo la lista Cattrini, il consiglio comunale di Domodossola ha approvato il regolamento che disciplina l'utilizzo delle slot machine in città. Regolamento che entrerà in vigore tra un mese. L'astensione della lista Cattrini è stata motivata da Claudio Rapetti Lombardo. Dice il consigliere: ''E' riduttivo combattere il gioco limitandosi a regolamentare solo le slot e quest'azione andava fatta coinvolgendo anche gli altri comuni. Inutile vietarlo a Domo se poi si va a giocare a poca distanza, a Preglia di Crevoladossola. Fissando anche il limite dei 500 metri  penalizziamo solo i nostri bar e le nostre tabaccherie e non le vere lobbies del gioco''.

Il regolamento pone limiti di distanza da scuole, ospedali e limita l'uso delle slot dalle 14 alle 18 e dalle 20 alle 24. Il Pd ha ricordato che ''andavano contattati i comuni vicini per un'azione sinergica''. Questa affermazione ha indotto Simone Racco (Lista Pizzi) a sottolineare ''che Domodossola ha fatto il suo dovere. Noi, non siamo come Crevoladossola, noi siamo seri''. Il sindaco Lucio Pizzi ha rilanciato i motivi della decisione presa: ''Stiamo andando nella giusta direzione perché vedo che diamo fastidio alle lobbies del gioco. Scriverò ai sindaci e al prefetto chiedendo che nella nostra provincia sia applicata la legge regionale''.

 

Renato Balducci


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa