logo1

Federalberghi: 'Concorrenza sì, ma con regole'

 
Il tema dell'abusivismo alberghiero al centro del convegno organizzato da Federalberghi a Stresa. "Non siamo contro Airbnb, ma ci vogliono regole"dicono
 
 
Stresa panoramica1
 
“Non vogliamo fare la guerra a nessuno, ma che si possa giocare ad armi pari, con regole definite”. Il presidente di Federalberghi Vco Gianmaria Vincenzi ha introdotto così il convegno voluto dall’associazione degli albergatori contro l’abusivismo che sta dilagando sempre di più nel settore. In particolare, crescono i numeri di Airbnb, un sistema che dovrebbe favorire la condivisione di ospitalità e camere, ma che si sta rivelando in molti casi un sistema per fare attività imprenditoriale senza pagare le tasse. Il tema è di attualità: se ne sta discutendo al Governo nazionale e anche in Consiglio regionale è in fase di approvazione un disegno di legge. All’incontro, convocato a Stresa, hanno partecipato anche il Prefetto Iginio Olita, che ha creato un tavolo per affrontare il problema, e i rappresentanti delle forze dell’ordine. “E’ un tema che riguarda molti aspetti - ha detto Olita -, non solo dal punto di vista fiscale, ma anche della sicurezza: non sappiamo esattamente chi c’è sul territorio dato che le strutture che lavorano in “nero” non comunicano alla Questura i dati degli ospiti”. Dalla direzione regionale di Federalberghi, Maurizio Baldini ha illustrato alcuni dati: “Per il periodo pasquale a noi risultavano in vendita 4673 strutture ricettive extra alberghiere (esclusi i campeggi), in realtà in internet quelle in vendita erano 7294. Di esse, 4618 erano interi appartamenti, disponibili per periodi superiori a sei mesi”. 
Secondo i dati ufficiali, il Piemonte nel 2016 ha registrato 14 milioni di presenze, delle quali il 61% negli hotel, 13 percento nei campeggi e il 25% nell’extra alberghiero, ma in realtà solo l’1,8% è stato registrato nei bed & breakfast. Nel Vco le strutture su Airbnb sono passate da 0 a 700 dal 2009 a oggi, 116 a Verbania e 120 a Stresa. Spesso lo stesso proprietario affitta per periodi brevi più appartamenti. Federalberghi ribadisce: “Oltre a danneggiare il settore turismo, è un danno dal punto di vista occupazionale e della sicurezza”. Il comandante provinciale della Guardia di Finanza il colonnello Gianfranco Parisi ha invece ricordato le operazioni principali svolte dalle Fiamme Gialle in questo settore, e in particolare del resort completamente abusivo scoperto a Ghiffa l’anno scorso. In tutto l’evasione scoperta nell’abusivismo alberghiero ammonta a circa 3 milioni di euro nell’ultimo anno. 
 
di Maria Elisa Gualandris

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa