logo1

La Polstrada di Borgomanero traslocherà ad Arona

Accorpamento per le due sedi, 12 agenti borgomaneresi saranno trasferiti nella città del Sancarlone

borgo polstrada

 

Le sedi della polizia stradale di Arona e Borgomanero saranno accorpate in una unica sede nella caserma di piazzale Vittime di Bologna ad Arona. La notizia è trapelata in questi giorni grazie ad un comunicato del “Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia”. Trasferimento dei dodici agenti di Borgomanero ad Arona dove già sono presenti quattordici unità. La decisione sarebbe maturata a fronte di una caserma in ottime condizioni strutturali come quella di Arona contro uno stabile più fatiscente qual’è quello di Borgomanero. A pesare sulla decisione assunta dal Ministero vi sarebbe anche il fatto che, seppur baricentrici rispetto al territorio, le due città si identificano in realtà e servizi diversi. Ad Arona sono presenti, oltre alla rete autostradale, la statale 33 del Sempione, un asse ferroviario internazionale, un servizio di trasporto pubblico come la Navigazione Lago Maggiore e ad Arona sono promossi più eventi che richiedono la presenza di forze pubbliche che non nel centro in riva all’Agogna. La città lacustre ha da qualche anno perso il servizio della Guardia di Finanza, i militari sono stati trasferiti tutti a Borgomanero. Proprio la caserma di via Cureggio a Borgomanero dovrebbe diventare, dopo le necessarie opere di restauro, la nuova caserma della Guardia di Finanza. Attualmente il presidio di Arona della polstrada è guidato dall’ispettore capo Sergio Gamarra, quello di Borgomanero dalla collega Gloria Pioppi. La comunicazione ufficiale al sindacato dell’accorpamento è stata data a fine ottobre dalla dirigente della polstrada del Piemonte Maria Dolores Rucci. La notizia è giunta anche ai politici locali. Sergio Bossi, sindaco di Borgomanero, e Franca Biondelli, parlamentare, residente a Borgomanero, hanno espresso rammarico di non essere stati informati preventivamente e si sono detti vicini agli agenti di stanza in quella città per il disagio che dovrebbero subire. La città del Sancarlone, che quest’anno ha già perso la presenza della polizia ferroviaria, per contro guadagnerebbe un servizio di polstrada maggiormente rafforzato. 

 

di Franco Filipetto

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa