logo1

Il TAR accoglie il ricorso dell'Unione Montana Valle Strona e delle Quarne

E' relativo all'annullamento della delibera con cui Germagno ha decretato la sua fuoriuscita dall'ente

tar

 

Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso dell' Unione Montana Valle Strona e delle Quarne rispetto all' annullamento della delibera con cui Germagno ha decretato la sua fuoriuscita dell'ente. L'amministrazione Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso dell' Unione Montana Valle Strona e delle Quarne rispetto all' annullamento della delibera con cui Germagno ha decretato la sua fuoriuscita dell'ente. L'amministrazione Pizzi, lo scorso 29 giugno, ha deciso di mettere nero su bianco la sua decisione. " L' Unione così com'è concepita non serve a nessuno. Io devo innanzitutto tutelare i miei concittadini " replica il sindaco dopo il pronunciamento della Seconda Sezione del Tribunale Amministrativo Piemontese. Stando a Pizzi il ricorso è stato accolto perchè Germagno ha deciso di non costituirsi in giudizio. " Ci sono già pochi fondi! Figuriamoci se possiamo permetterci di spendere soldi in avvocati " sentenzia Pizzi. Ma perché Loreglia,Valstrona,Massiola e le due Quarne hanno deciso di ricorrere al Tar? Semplice, la fuoriuscita di Germagno ha automaticamente fatto decadere la deroga dei 3000 residenti concessa dalla Regione Piemonte a questa Unione.

Una partita difficile dunque. Lunedì nel tardo pomeriggio, a Omegna, si riunisce il consiglio dell''Unione e la questione non figura all' ordine del giorno." Questo nonostante avessi espressamente chiesto l'inserimento di un punto aggiuntivo " sottolinea Sebastiano Pizzi. Di certo c'è che della faccenda è stato direttamente investito il vice presidente della giunta regionale. Reschigna dovrebbe tentare una mediazione fra le parti.

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa