logo1

Bambino dimenticato sullo scuolabus a Castelletto

Un bimbo di 5 anni e mezzo è stato dimenticato         su uno scuolabus e ritrovato 5 ore dopo nel deposito degli automezzi.  E’ accaduto giovedì 30 novembre a Castelletto Ticino. 

castelletto

 

Il bimbo, appartenente ad una famiglia residente in paese era stato accompagnato alla fermata dello scuolabus attorno alle 8, così come avveniva tutte le mattine. Giovedì scorso si è addormentato          e l’assistente della cooperativa addetta al servizio di accompagnamento una volta giunta alla scuola materna comunale, “Il Girotondo” in via Baraggia 47, non si è accorta di quel bimbo addormentato sul sedile. O meglio non ha controllato che tutti i venti bambini a bordo quella mattina fossero scesi. Era l’ultimo servizio di accompagnamento a scuola. L’autista della ditta Beltramini e Gianoli ha percorso altri quindici chilometri e riportato l’autobus nel deposito che si trova a Golasecca in provincia di Varese. Anche lui, come l’accompagnatrice, non si è accorto che su quell’autobus c’era un bimbo addormentato.  Il fatto lo ha comunicato l’Amministrazione comunale al completo, maggioranza e opposizione. <Abbiamo fatto un esposto ai carabinieri contro la Cooperativa Fides che ha sede a Gallarate che gestisce il servizio di accompagnamento dei bimbi. Sappiamo che l’assistente è stata momentaneamente sollevata dall’incarico> precisa il sindaco Matteo Besozzi. Il bimbo è stato ritrovato dall’autista quando si è recato al mezzo per il giro del primo pomeriggio. E’ stato riaccompagnato a scuola con la stessa assistente, però quando ormai erano ormai le 14. L’assessore Vito Di Luca, che ha seguito al vicenda e tenuto i rapporti con la scuola materna e la famiglia, dice:<Il piccolo non ha subito conseguenze, quando è rientrato con i compagni l’ho visto sereno e giocare con gli altri>. Besozzi aggiunge:<Abbiamo invitato la famiglia di sottoporlo ad una visita medica per verificare non avesse subito conseguenze. Cosa che i genitori hanno già fatto.   Maggioranza e opposizione si sono uniti compatti nel divulgare questa vicenda. <Stiamo valutando con il nostro legale se costituirci parte civile e chiedere i danni> aggiunge il Sindaco.  La vicenda ha destato impressione tra i genitori che fruiscono dello scuolabus, ma anche in tutti i cittadini di Castelletto Ticino.

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa