logo1

Tra molti problemi, Bognanco verso il commissariamento

L'incontro della minoranza in prefettura ha smosso le acque, il sindaco dovrà convocare il consiglio nel quale verrà sfiduciato

 

bognanco

 
 
‘’Cogliamo l'occasione per ringraziare Borghi per aver promosso il nostro incontro di giovedì scorso in prefettura’’. Così la minoranza di Bognanco ringrazia il parlamentare ossolano, che avrebbe avuto un ruolo importante nella vicenda di Bognanco, facendo incontrare la minoranza con il prefetto.
 
Da tempo, il gruppo di opposizione cercava di sfiduciare il sindaco Remigio Mancini, rimasto ormai senza maggioranza. L’incontro in prefettura ha smosso le acque: il sindaco dovrà convocare il consiglio nel quale andrà  incontro alla sfiducia. Convocazione che dovrebbe avvenire prima di Natale.
 
Bognanco viaggia verso il commissariamento, in attesa delle prossime elezioni nel 2018.
 
Un momento non facile visto che la crisi arriva in una fase critica per il paese termale. Il commissario farà ovviamente l’ordinaria amministrazione ma sul piatto ci sono problemi di non poco conto. Come la vicenda aree interne che vede Bognanco in prima fila per i finanziamenti dei settori sanità e trasporti. Ma vedremo anche come  il commissario - prefettizio -  dialogherà con la stessa Prefettura sui migranti: da Villa Taranto, da tempo, spingono per sistemare migranti in valle.
 
Al di là dell’aspetto amministrativo Bognanco vive una fase delicata. Che vede anche due inchieste della magistratura aperte sulla strada di Valpiana e quella  sul rio Molezzano, che sembrava ormai arenata e che invece sembrerebbe  in dirittura di arrivo, col rischio di possibili rinvii a giudizio.
 
di Renato Balducci
Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa