logo1

Domo, due persone denunciate per guida in stato di ebbrezza

carabineiri auto2

In Ossola incessanti i controlli dei carabinieri sul piano della guida molesta

 

Proseguono i controlli alla circolazione stradale in un piano mirato per il contrasto ai reati legati alla guida in stato d’ebbrezza. Negli ultimi giorni sono state controllate diverse auto e sottoposti all’alcol test i conducenti dei veicoli.

 

I controlli interessano tutto il territorio, grazie al coordinamento fra comandi e stazioni, e sono finalizzati a garantire la massima sicurezza e reprimere l’uso di alcool alla guida.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Radiomobile di Domodossola hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza M.R., 19enne di origine rumena e T.D., 22enne, cittadino italiano, i quali, sottoposti a test etilometrico da parte dei militari operanti durante i controlli alla circolazione stradale, sono risultati positivi evidenziando un tasso superiore al consentito pari a 0,79 G/L per il primo, peraltro neopatentato, ed un tasso di 1,33 G/L per il secondo. In entrambi i casi è stata ritirata e sospesa la patente di guida.

Analoghe attività, ritenute estremamente importanti per la sicurezza della circolazione stradale e per la serenità degli automobilisti, anche alla luce dei recenti gravissimi episodi di sinistri mortali imputabili all’abuso di alcool e/o di stupefacenti, sono state già eseguite in numerose circostanze durante il trascorso 2017, con i seguenti riscontri :12.359 persone controllate; 8.371 mezzi controllati;330 contravvenzioni al Codice della Strada elevate, di cui 16 per guida in stato di ebbrezza alcoolica (ai sensi dell’art.186);33 patenti di guida ritirate;16 veicoli sequestrati;12 veicoli sottoposti a fermo amministrativo.

I servizi, eseguiti dal Nucleo Operativo e Radiomobile e dalle Stazioni dipendenti proseguiranno con una attenta attività di prevenzione rivolta soprattutto agli utenti della strada, e saranno ancor più intensificati durante il carnevale, al fine di scongiurare le problematiche connesse con la “movida notturna”.

Pin It

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa