logo1

Gessica Notaro, la Miss fregiata con l'acido ieri sera a Verbania

Una serata dedicata alle donne quella andata in scena ieri sera al teatro Maggiore con la Miss romagnola che ha raccontato la sua drammatica esperienza

verbania notaro

 

COMUNICATO STAMPA - Il format è stato quello del talk-show informale. Abbattuta ogni barriera tra la narratrice, Gessica Notaro, ed il pubblico in sala, l’evento ha preso le forme della chiacchierata con una vecchia amica, sfortunata e, per questo, maggiormente bisognosa del caldo abbraccio dei presenti.

 

Un’esperienza fatta di soprusi, l’acido a lasciare cicatrici sul volto e nell’anima, l’incontro con la sfortunata ex modella è diventato occasione per parlare del futuro; di quello di Gessica, certo, in bilico tra il desiderio di un nuovo inizio e l’amarezza per una vita ormai svanita, ma in realtà, di tutte le donne vittime di violenza. Perché il dramma di Gessica è quello di centinaia di donne destinate a trascinare nelle loro esistenze l’ingombrante ricordo dei maltrattamenti subiti.

Ma alla violenza non bisogna chinare il capo. A testimoniarlo, al Teatro Maggiore, c’erano i tanti operatori che svolgono un ruolo più o meno grande all’interno della rete antiviolenza provinciale. E, tra questi, c’erano i rappresentanti della Questura del VCO. Il Questore di Verbania, dott. Salvatore Campagnolo, dal palco ha sottolineato la necessità di denunciare le violenze, fisiche o psicologiche, sottolineando che gli strumenti per contenere i soprusi di certi irriducibili, sedicenti, “innamorati” ci sono.

Ma per circoscrivere il fenomeno, Leggi e sale d’ascolto da sole non bastano, occorre un cambio d’atteggiamento da parte delle vittime. “Questo non è amore” recita lo slogan della campagna promossa dalla Polizia di Stato contro i femminicidi e le violenze sulle donne. Punto di partenza imprescindibile è quello di riconoscere i sintomi di una relazione “malata”, che sfocia nel patologico, perché le vittime non accettino passivamente la situazione o, peggio, non subiscano la tentazione di giustificarla.

Consapevolezza, coraggio e amore per sé stesse: i tre pilastri per mettere un punto al fenomeno della violenza contro le donne. Riassumendo, è il senso della testimonianza, di Gessica.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa