logo1

Dal 20 aprile a Villa " La Fabbrica di Carta"

E' dedicata al giallo l'edizione 2018 del salone degli editori locali a Villadossola. Questa mattina la presentazione dell'evento 
 
 
verbania presen fabbrica carta
 
 
COMUNICATO STAMPA - La Fabbrica di Carta, organizzata dall'Associazione Libriamoci - Editori e Librai del VCO, evento in grado di richiamare oltre 10.000 visitatori, replicando ogni anno un ottimo successo, giunge nel 2018 alla ventunesima edizione. Rimane forte il legame del Salone del Libro degli autori ed editori del Verbano Cusio Ossola con il territorio del Piemonte, grazie alla presenza di numerosi editori piemontesi e alle serate inaugurale e di chiusura con due attesissimi ospiti di origini piemontesi e di fama nazionale, Bruno Gambarotta e Alice Basso. La Fabbrica di Carta 2018, realizzata con il supporto della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, il patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte e Comune di Villadossola, e con il contributo dell'Unione Montana Alta Ossola e di Vinavil, si inaugurerà al Centro Culturale La Fabbrica di Villadossola venerdì 20 aprile con Bruno Gambarotta e proseguirà fino a martedì 1 maggio con l'incontro di chiusura con Alice Basso. La ventunesima edizione del Salone del libro affronterà un tema popolare e amatissimo: il romanzo giallo, poliziesco, noir. Nato nell'Ottocento nel mondo anglosassone, il “giallo” è oggi anche in Italia un vero e proprio fenomeno culturale, editoriale e televisivo: milioni di lettori seguono infatti i personaggi nati dalla fantasia di autori come Camilleri, Malvaldi, De Giovanni, Robecchi, Lucarelli o Carrisi, solo per citare alcuni dei contemporanei. «Ritornare ogni anno a sfogliare pagine di libri inediti e ad ascoltare la voce degli autori è la motivazione più grande che sostiene e mantiene viva La Fabbrica di Carta – commentano Stefano Costa e Riccardo Brezza, presidente e vicepresidente della Provincia del VCO – Leggere e scrivere sono attività antiche, che resistono nel tempo perché permettono all’uomo di lasciare un segno tangibile del suo passaggio. Essere custodi dei libri, farne occasione di incontro e di scoperta, trasforma noi tutti in guardiani della memoria. La misteriosa atmosfera da romanzo “giallo” del Salone del libro di quest’anno coinvolgerà e permetterà di incontrare gli scritti degli autori locali insieme a una selezione di celebri testi di autori nazionali.»
All'interno del salone non mancheranno eventi collaterali, mostre fotografiche (imperdibile quella dedicata alla lettura e organizzata dai fotoclub di Domodossola e Verbania) e allestimenti unici. Due corner saranno dedicati ai più amati personaggi nati dalla fantasia di impareggiabili scrittori di libri gialli quali Agatha Christie e Georges Simenon. Una mostra temporanea celebrerà le copertine di Sellerio, editore che ha pubblicato alcuni degli investigatori più popolari, trasposti con successo anche sul piccolo schermo. Tra gli appuntamenti più attesi della XXI Fabbrica di Carta impossibile non citare la serata inaugurale del 20 aprile. Ospite d'eccezione, dopo i saluti delle istituzioni, sarà Bruno Gambarotta, giornalista, scrittore, conduttore tv e radiofonico e attore, che offrirà al pubblico una prima assoluta, lo spettacolo “Un'intervista impossibile a Georges Simenon". Bruno Gambarotta tornerà in libreria da maggio con un nuovo giallo, “Il colpo degli uomini d'oro”, edito da Manni, che uscirà il 17 maggio e verrà presentato in anteprima al Salone Internazionale del Libro di Torino. Angelo Marenzana domenica 22 aprile presenterà il suo ultimo libro “Alle spalle del cielo” edito da Baldini&Castoldi, attesa anche la presentazione dei quattro gialli ambientati nel VCO contenuti ne “La suite di Matteo” di Eugenio Giudici, al Salone del libro venerdì 27 aprile. La chiusura della Fabbrica di Carta 2018 è affidata ad un'ospite speciale, l'amatissima scrittrice torinese Alice Basso, che dialogherà sulla storia del giallo, lungo percorsi e aneddoti legati al mondo del noir, e presenterà “La scrittrice del mistero”, il suo quarto libro edito da Garzanti e dedicato alle imprese a tinte gialle di Vani Sarca (in uscita il 26 aprile), insieme ad Alessandro Chiello che presenterà al pubblico “Il vagabondo che amava Mozart”. Appuntamento dunque con la ventunesima edizione della Fabbrica di Carta, dal 20 aprile al 1 maggio 2018 al Centro Culturale La Fabbrica di Villadossola. 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa