logo1

Sindaca Miguidi ritira le dimissioni

 miguidi1

La decisione è arrivata dopo il chiarimento interno al gruppo che amministra il piccolo comune ossolano. Di seguito la lettera alla città

Chiedo scusa per il prolungato silenzio seguito alla mia sofferta decisione di rimettere il mandato, comunicata agli Uffici il 22/9/2018. Sono stati giorni di profonda amarezza, scaturita da gravi contrasti, all’interno della mia Maggioranza, tali per cui ho sentito di non godere più della fiducia di chi mi aveva finora sostenuta. Di fronte a sospetti che possano gettare la pur minima ombra sulla mia onestà personale e sulla lealtà verso le Istituzioni della Repubblica e la Cittadinanza, la strada delle dimissioni mi è parsa l’unica praticabile, a garanzia della mia dignità ed integrità pubblica. Sono stati giorni, anche, di dialogo ed incoraggiamento continuo, da parte di molti tra abitanti, associazioni ed aziende locali, che hanno a cuore le sorti del nostro Comune e manifestano stima per il mio approccio al Territorio ed alla Cittadinanza. A loro vanno i miei più sinceri ringraziamenti. Ho taciuto tanto a lungo ritenendo utile per Montecrestese permettere alla mia Maggioranza una riflessione libera e serena rispetto alla mia piena disponibilità a farmi da parte – non soffro né di ambizioni di potere né tantomeno di manie di protagonismo: quello che ho amato di questo incarico è stato mettermi al servizio della popolazione e dell’Ente, rifuggendo sempre da strategie di comando o deliri d’onnipotenza, che proprio non mi appartengono. Il 4 ottobre mi è stata recapitata una lettera, con cui la Maggioranza mi chiede all’unanimità di ritirare le dimissioni e superare le divergenze. Capisco ed apprezzo questo gesto di responsabilità. Non intendo certo arroccarmi su posizioni testardamente conflittuali: l’atteggiamento di apertura e disponibilità, sempre tenuto verso chiunque, è stato un punto d’onore, in questi anni, mio e dell’intera Amministrazione – non lo rinnegherò oggi. Dalla stessa lettera apprendo con sincero dispiacere come le persone che in questi anni hanno accompagnato e condiviso il mio operato abbiano sofferto la pressione di ripetuti e prepotenti attacchi all’Amministrazione ed all’Ente, da parte di alcune persone di alcune importanti Associazioni – capisco come in un piccolo comune, in cui tutti si conoscono da sempre, simili violenti contrasti siano in grado di togliere serenità di giudizio e fiducia a chiunque abbia un minimo di sensibilità. Credo perciò che, in questo momento, Montecrestese necessiti innanzitutto di chiarezza e coesione. In conseguenza di una causa legale, si è diffusa la tesi secondo cui Amministrazione ed Ente si sarebbero macchiati di una colpa prossima al “tradimento”, a discapito in particolare dell’associazione coinvolta - suo malgrado – nella causa stessa. Pur ribadendo di ritenere quest’associazione incolpevole, quell’interpretazione è semplicistica ed estremamente nociva per la Collettività: il Comune ha - doverosamente e prima di tutto - operato nell’interesse dell’Ente, ovvero dell’intera Cittadinanza. Inoltre, giacché entrambi riteniamo che le reali responsabilità dell’incidente siano da attribuirsi ad attori esterni a Montecrestese, questo scontro interno al Territorio è assurdo e controproducente tanto per il Comune quanto per l’associazione stessa: chi - per ragioni politiche o personali o per semplice disinformazione - diffonde notizie fuorvianti, volente o nolente reca grave danno alla serenità dell’intera Comunità e, supponendo inesistenti congiure dell’Amministrazione contro determinate Associazioni, opera non a favore bensì a detrimento dell’associazione coinvolta nella causa: il Comune ha sempre supportato e sempre supporterà tutte le sue Associazioni, soprattutto quelle in situazione di comprensibile disagio. Forte dell’appoggio della mia Maggioranza, rinnovo quindi la promessa di accoglienza ed ascolto verso tutte le voci, pur di dissenso o di critica, che sappiano porsi con rispetto e senso di responsabilità, e, alla luce della fiducia confermatami, darò dunque nuovamente la mia disponibilità a servire l’Ente, sempre anteponendo gli interessi comuni a qualsiasi urgenza personale, come ritengo doveroso per la delicatezza e l’onore del ruolo rivestito. Ciò al fine di portare a compimento una serie di interventi importanti per il Territorio, alcuni già programmati e finanziati dall’Amministrazione ed in via di realizzazione, altri per i quali sembra si stiano finalmente aprendo nuove possibilità di finanziamento, nel settore tanto dei lavori pubblici, quanto dell’implementazione dei servizi, nonché per accompagnare gli Uffici nel delicato passaggio di consegne che seguirà al pensionamento di ben due dipendenti. Con le Associazioni, le Aziende, il Consiglio Comunale, la Giunta, la Parrocchia, le Scuole e gli Uffici Comunali ho percorso sin qui un cammino appassionante ed a ciascuno rivolgo perciò l’invito a continuare a lavorare insieme per la coesione ed il dialogo all’interno della Comunità, fermamente convinta che ciò non potrà che portare ulteriori buoni frutti per la serenità, il benessere e lo sviluppo del nostro Territorio. 
 
Silvia Miguidi Sindaca di Montecrestese 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa