logo1

Preioni : " In Regione al via discussione per riconoscimento specificità montana del Vco "

 preioni alberto

Lo scorso 15 novembre è stata presentata la proposta di legge di cui prima firmatario è il capogruppo leghista

Sull’esempio di quanto già avvenuto per le province di Sondrio e Belluno, anche per la provincia del Verbano Cusio Ossola - in considerazione del territorio interamente montano e confinante con paesi stranieri - il 15 novembre scorso è stato depositato il progetto di Legge “Riconoscimento della specificità montana della Provincia del Verbano Cusio Ossola e trasferimento dei proventi dei canoni per l’utilizzo del demanio idrico” fortemente voluta dal primo firmatario, il Capogruppo Alberto Preioni, e sottoscritta da tutti i 22 consiglieri regionali della Lega.

“Il progetto riconoscerà alla provincia del Vco particolari forme di autonomia, - afferma il capogruppo Lega Salvini in Consiglio regionale Alberto Preioni - assicurando la copertura degli oneri derivanti dall’impiego dei proventi dei canoni idrici.

Questo progetto di legge conferirà inoltre ulteriori funzioni, quali ad esempio la gestione e pianificazione delle attività estrattive, il controllo e la gestione dei rischi idraulici, idrogeologici, geotecnici e valanghivi, l’erogazione di servizi per la gestione delle emergenze idrogeologiche e di un relativo ufficio di progettazione, in grado di svolgere attività di direzione lavori e collaudo.

Al contempo sarà prevista l’istituzione di un comitato per la specificità che garantisca la rappresentatività della provincia all’interno della regione con funzioni consultive, di raccordo e di concertazione sui temi riguardanti il Vco.

I proventi dei canoni ricavati dalla utilizzazione del demanio idrico della provincia del Vco nell’anno 2019 ammontano a euro 16.792.873,00 – dice Preioni -. La Regione trasferirà il 60% alla provincia del Verbano Cusio Ossola entro il 31 agosto di ogni anno. Il rimanente 40% degli stessi sarà impiegato dalla Regione per investimenti sul territorio provinciale

 “Il progetto di legge verrà dotato di regolamento attuativo entro 6 mesi, - afferma Preioni- adesso inizia il lavoro presso le Commissioni competenti. Terminato l’esame prevediamo l’approvazione nella prossima primavera, ed entro 180 giorni sarà data attuazione per l’operatività.

E’ un passaggio importante che il Vco aspettava da anni, e che diventerà realtà grazie al lavoro e all’impegno di questa amministrazione, di tutti i consiglieri della Lega che hanno  firmato questo progetto all’unanimità, e all’impeccabile lavoro svolto dai miei uffici.  Ci apprestiamo a portare a casa ciò che il Pd nella precedente legislatura non ha ottenuto  e che permetterà alla Provincia di operare utilizzando risorse che prima non aveva. Coi proventi derivanti dai canoni idrici, ovvero 17 milioni di euro dal 2020 in avanti, la provincia del Vco potrà finalmente programmare interventi e opere. Si tratterà di un passaggio epocale in grado di cambiare la storia del Vco”.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa