logo1

Migranti. Pizzi : " Nessuna tendopoli nel Vco"

domo pizzi 

Pizzi . " Il Ministro  ipotizza di creare due tendopoli in ogni provincia. Se ipotesi dovesse paventarsi anche nella nostra provincia farò tutto quanto mi sarà possibile per oppormi"

EMERGENZA MIGRANTI. COMUNICATO DEL SINDACO DOMESE LUCIO PIZZI -Il Ministro dell’Interno Minniti ha dovuto rientrare di corsa in Italia per l’emergenza migranti: è l'ulteriore conferma che la situazione è davvero esplosiva, nel caso qualcuno non l'avesse ancora capito.

Siamo al limite e i campanelli d'allarme suonano già, ma il Governo invece sta pensando di ridiscutere l'accordo Anci-Ministero per aumentare il numero dei migranti in proporzione agli abitanti, accordo chiuso da poco: in parole povere ci stanno prendendo in giro.

Il Ministro vuole riempire caserme ed edifici pubblici in disuso (scuole, capannoni, magazzini). Ma non finisce qui: sta addirittura ipotizzando di creare due tendopoli in ogni provincia.

Se tale indignitosa ipotesi dovesse paventarsi anche nella nostra provincia farò tutto quanto mi sarà possibile per oppormi

invito fin da ora tutti i Sindaci, aldilà del colore politico, a fare altrettanto per evitare che la situazione degeneri anche nel nostro territorio.

Che il Governo non esasperi ulteriormente gli animi: il sottoscritto, e come me credo un'infinità di nostri concittadini, non sono disponibili a sopportare oltre.

E' ormai evidente che, arrivati al punto in cui siamo, il Governo deve prendere una posizione chiara e forte che ponga fine a questo traffico di esseri umani non autorizzando più sbarchi, oppure si metterà definitivamente contro il popolo: la stagrande maggioranza dei cittadini italiani è assolutamente contraria a questo sistema di accoglienza e non vuole conviverci.

L'accoglienza dovrebbe essere gestita nelle capacità e nei limiti che il nostro Paese è dignitosamente in grado di assolvere, con regole precise e rispettate che tutelino innazitutto l'equilibrio di vita degli italiani e poi la dignità e l'effettiva possibilità di integrazione di coloro che ne hanno veramente diritto. Non è quello che sta succedendo.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa