logo1

Accatastamento fabbricati rurali, Agenzia Entrate attiva sportelli "ad hoc"

agenzia entrate

Da lunedì 6 novembre presso gli sportelli dell'Agenzia delle Entrate personale specializzato fornirà indicazioni sull'accatastamento degli immobili rurali

L'Agenzia delle Entrate apre le porte delle sue sedi ai cittadini che hanno bisogno di supporto e indicazioni per l'accatastamento degli immobili rurali. Viene accolta dall'Agenzia la richiesta di Uncem e di numerosi Sindaci piemontesi che avevano sollevato, nei mesi estivi, i notevoli problemi relativi al censimento al Catasto Edilizio Urbano dei fabbricati rurali ora censiti al Catasto dei terreni.

In una nota condivisa con la Direzione piemontese dell'Agenzia delle Entrate, diffusa nelle scorse ore a Sindaci, Amministratori locali, professionisti, privati cittadini, Uncem ha evidenziato le disposizioni della normativa vigente facendo chiarezza sulle scadenze e anche sulle sanzioni. Da lunedì 6 novembre 2017, l'Agenzia delle Entrate attiva una serie di sportelli, presidiati da personale tecnico qualificato e specificamente formato, presso le sedi sub-provinciali di Pubblicità Immobiliare delle province di Torino (a Ivrea, Pinerolo e Susa) e Cuneo (ad Alba, Mondovì e Saluzzo), per migliorare la comunicazione istituzionale, limitare il disagio e favorire l'accesso alle informazioni da parte dei cittadini coinvolti, soprattutto in tema di sanzioni e di possibilità di accesso all'istituto dell'autotutela. L'apertura straordinaria degli sportelli, che saranno attivi fino a cessate esigenze, è prevista tutti i lunedì e i mercoledì, dalle ore 8,30 alle ore 13,00 a partire da lunedì 6 novembre. Restano operativi i servizi di front-office di tutti gli Uffici provinciali ad Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania e Vercelli.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa