logo1

Omegna, conferenza di fine anno per la giunta Marchioni

A sei mesi dall'insediamento la giunta omegnse traccia il primo bilancio e accenna ai progetti futuri per lo sviluppo della città

omegna giunta marchioni

 

A sei mesi dalla nomina della sua Giunta, Paolo Marchioni, Sindaco di Omegna, ha fatto il punto della situazione sul lavoro svolto nei primi 184 giorni di mandato e sui progetti su cui la sua Giunta lavorerà nel 2018 ormai alle porte.

Sanità, urbanistica, politiche dell’accoglienza e rilancio turistico della nostra città - ossia le deleghe gestite direttamente dal Sindaco - hanno registrato una serie di iniziative che, partite nel 2017, si preparano a esser portate a compimento nei prossimi mesi.

Il riferimento, in primis, è alla stabilizzazione del COQ – Ospedale“Madonna del Popolo” (autorizzazione e accreditamento della struttura gestita dalla società mista pubblico-privato), confermata come imminente dagli stessi vertici di ASL VCO e del Centro Ortopedico di Quadrante (del cui Consiglio di amministrazione ora il Sindaco fa parte ufficialmente, dall’ottobre scorso), ma anche al potenziamento atteso per la Casa della Salute omegnese, per il quale è stata confermata l’attenzione e l’impegno del Direttore generale, Giovanni Caruso.

In tema di urbanistica saranno messi a bilancio nel 2018 i fondi per il nuovo piano colore e per il nuovo regolamento per la disciplina degli arredi e dei dehors nel centro storico, mentre la vertenza con Inco Costruzioni, cui è in capo il completamento dei lavori della centrale idroelettrica posizionata in località Verta, potrebbe risolversi entro massimi 18 mesi, qualora la controparte dovesse sottoscrivere l’atto aggiuntivo, approvato recentemente dalla Giunta municipale. Diversamente l’Amministrazione andrà in causa contro un soggetto ormai da più di quattro anni inadempiente verso Provincia e Comune.

Lato accoglienza, si preannunciano la chiusura del C.A.S. di Crusinallo, gestito dalla Cooperativa Versoprobo, fissata (su nuova richiesta della Prefettura) per il termine ultimo – non ulteriormente prorogabile – del 30 gennaio 2018.

 

Lo sgombero del campo Rom situato in località Verta, terminati i recenti accertamenti di Arpa e Utc, dovrebbe entrare nel vivo nelle prossime settimane, con l’adozione degli atti, amministrativi o giudiziari necessari, al fine di giungere alla restituzione alla città dell’area attigua al campo sportivo, anche per poter iniziare la progettazione della ristrutturazione dell’intera area sportiva della frazione.

Seguirà nel primo bimestre 2018 anche la valutazione dell’opportunità di partecipare al prossimo bando per un centro inserito nello SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati che, ad Omegna, potrebbe fissare definitivamente il numero delle presenze di titolari di asilo politico e rifugiati in misura inferiore alle 100 unità: il cambio di formula d’accoglienza farà sì che i soggetti ospitati non saranno più meri beneficiari passivi degli interventi predisposti in loro favore, ma protagonisti attivi del proprio percorso di accoglienza e di inclusione sociale.

Chiamati a un primo bilancio delle proprie aree di competenza, gli Assessori in carica hanno prodotto un documento dettagliato contenente l’operato di questi primi sei mesi e i progetti in cantiere per i prossimi dodici.

Ne è uscito un quadro completo, in cui – lato lavori pubblici – è partita l’attesa ristrutturazione della pavimentazione di Piazza Beltrami e sono in corso le operazioni di gara per l’affidamento del progetto di rifacimento integrale dell’illuminazione pubblica di tutta la città (gara del valore di oltre 2.000.000 di euro).
Inoltre, alla realizzazione del nuovo tetto delle Scuole Rodari di Crusinallo e al rifacimento della copertura del Cimitero cittadino, si sono, poi, aggiunte la pulizia e verniciatura dei 4 orologi del campanile della chiesa Santa Maria Assunta di Cireggio e il restauro del monumento ai Caduti sul lavoro, in località Verta.
Nei progetti per il 2018 in carico a Stefano Strada, Vice Sindaco con deleghe a Lavori Pubblici, Viabilità, Polizia Locale, Servizi Cimiteriali e Sicurezza, non mancano la realizzazione del terzo lotto del marciapiede di Via Mazzini, la riqualificazione dell’area esterna alla Scuola Materna Statale Bialetti in Vicolo Fossalone, la sistemazione del ponte della Boschina in prossimità del Lido di Bagnella, nonché la riqualificazione dell’edificio ex Giudice di Pace per accogliere il nuovo Commissariato di Polizia, che resterà ad Omegna.


In tema di sicurezza cittadina, tra gli interventi già realizzati dall’attuale Amministrazione comunale si evidenziano sia l’approvazione del nuovo Regolamento di Polizia Urbana, utile a consentire l’intervento mirato e tempestivo della Polizia Locale e delle Forze dell’ordine contro fenomeni di accattonaggio molesto e parcheggiatori abusivi, sia l’identificazione delle zone cittadine in cui sarà possibile attivare ed eseguire il DASPO urbano, contro fenomeni di teppismo cittadino.
Alle ronde notturne a opera della Polizia locale, in collaborazione con la Polizia di Stato, sperimentate con successo negli scorsi mesi si sono, inoltre, di recente aggiunte due telecamere mobili che verranno posizionate in punti ritenuti “critici” per il monitoraggio contro l’abbandono di rifiuti e gli atti vandalici.
Nel 2018, invece, si procederà all’assunzione, presso l’Ufficio Tecnico, di un geometra preposto ai lavori pubblici, in grado di dare seguito alla segnalazione di eventuali manomissioni e alle richieste dei cittadini; inoltre, si sta progettando una gestione diversa dei turni della Polizia locale, per offrire un servizio più adeguato ed esteso anche nei fine settimana.

Nella lotta alla povertà e al disagio sociale, si sottolinea il contributo di 21.450 euro versati dall’attuale Amministrazione alle Associazioni di volontariato che, nel 2017, a Omegna, si sono distinte per le attività a favore degli anziani, dei disabili e dei disoccupati, quale evento ultimo di un primo percorso di collaborazione approntato dall’Assessore Sabrina Proserpio, che ha speso i primi sei mesi di mandato nella attenta verifica del patrimonio immobiliare disponibile e nel trattare con ATC (Agenzia territoriale per la casa del Verbano Cusio Ossola e Novara) la restituzione alla città di sei alloggi comunali.
Allo scopo di iniziare un percorso di collaborazione fattiva tra le Associazioni presenti sul nostro territorio con la supervisione del Comune sono stati, inoltre, inaugurati incontri bimestrali finalizzati all’individuazione degli obiettivi comuni e a contrastare la dispersione di energie e risorse economiche.
Nei piani per il 2018 approntati dall’Assessore ai Servizi Sociali, figurano la prosecuzione della collaborazione con la Cooperativa Azzurra per la mensa sociale rivolta agli utenti seguiti dal C.I.S.S Cusio (che, già in questi primi sei mesi di amministrazione, ha permesso di attivare n. 10 pasti gratuiti per gli stessi), nonché l’avvio di una serie di borse lavoro per utenti disoccupati e di progetti attuati con il Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali all’interno del REI (Reddito di Inclusione) di recente introduzione.
Tra i progetti per il 2018, infine, si lavorerà sia per una maggiore collaborazione con il Centro per l’Impiego per favorire il reinserimento lavorativo delle persone in difficoltà, sia per l’avvio di uno studio di fattibilità per la realizzazione di un Ostello per studenti finalizzato a facilitare la possibilità di stage presso il Liceo Musicale di Omegna e a permettere a studenti fuori zona di frequentare l’annesso Liceo Artistico.

In tema di Omegna come città turistica, l’attività principale dei primi mesi di governo è stata la definizione di un piano di marketing territoriale di breve e medio periodo, ipotesi mai approntata negli anni precedenti, che troverà attuazione nel nuovo anno. Questo sarà la base di partenza per l’elaborazione del “masterplan” turistico della città, documento che dovrà disegnare il futuro turistico di Omegna per i prossimi vent’anni, contemplando attori, progetti e fonti di possibile finanziamento per l’attuazione: il termine previsto per la sua inaugurazione è il primo semestre 2018. L’obiettivo al quale sta lavorando l’Assessore Mattia Corbetta si conferma la creazione di un insieme di attività sinergiche tra la comunità e le attività commerciali che andranno opportunamente comunicate, così come gli eventi e le manifestazioni da pubblicizzare anche fuori dal nostro territorio.
In tal senso, entro la prossima stagione estiva, sarà operativo un portale web orientato al turista e al visitatore, anche straniero, che tratterà tematiche ed eventi a carattere turistico, culturale e sportivo.
All’interno del progetto “Carlomanno” completamente sviluppato, per quanto riguarda la parte omegnese, da questa Amministrazione grazie al lavoro congiunto con l’Assessore Rubinelli, si lavorerà anche per realizzare il raddoppio degli spazi oggi adibiti all’Ufficio IAT. Parte del progetto include, inoltre, la ristrutturazione di una casa di proprietà del Comune di via Carrobbio, che diventerà sede di eventi ed esposizioni sul tema dei “cammini”.
La promozione del territorio anche al di fuori dei confini nazionali verrà, inoltre, affidata alla collaborazione con Federalberghi e con altri Comuni del VCO e del novarese, per presentare Omegna nelle più importanti fiere europee dedicate agli operatori turistici che si svolgeranno dal 2018.

Per quanto riguarda l‘Ambiente è, invece, in dirittura d’arrivo un bando di gara d’appalto per la gestione del verde pubblico, mentre con il nuovo anno si provvederà a rinnovare le convenzioni con le Associazioni di Quartiere per la manutenzione delle aree verdi da loro gestite.
Il Comune ha, inoltre, provveduto alla stesura di un protocollo di intesa triennale con l’Associazione Amici del Cane per il contrasto al randagismo e per la cura dei cani all’interno del canile di proprietà comunale ottenendo, come primo risultato, il rinnovo della convenzione in essere con 24 Comuni, che ha portato a una riduzione dei costi sostenuti dai singoli Enti rispetto a quanto in essere in precedenza.
In tema di Protezione Civile, si è, infine, provveduto e si continua a provvedere alla pulizia degli alvei e dei rii della città che, insieme all’aggiornamento dell’opportuna segnaletica, permettono ora una maggiore sicurezza in caso di eventi climatici rilevanti.

Sul lato istruzione e politiche giovanili, gli ultimi sei mesi del 2017 sono stati spesi dall’attuale Amministrazione comunale per iniziare tavoli di lavoro con i dirigenti scolastici, per l’identificazione di progetti condivisi e sinergie, per offrire supporto attivo ai Saloni dell’Orientamento Scolastico e per promuovere fattivamente nelle scuole - e con le scuole - eventi di impatto nazionale e internazionale, come il Festival Rodari e il Premio della Resistenza. Altra iniziativa importante è stato il rafforzamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR).
Per quanto riguarda la Cultura, si è lavorato per approntare una nuova progettualità condivisa con la Biblioteca Comunale, arricchire l’offerta Uni3 e rafforzare la collaborazione con il Contato del Canavese per la stagione teatrale del teatro Sociale di Omegna.

Oltre alla definizione per la parte omegnese del già citato progetto Interreg “Carlomanno”, si è supportata la stesura del Progetto del Ponte Antico, già inviato alla Fondazione Cariplo. Inoltre, si è lavorato per mappare gli artisti e le associazioni culturali presenti sul nostro territorio e per definirne potenzialità e offerta, attraverso incontri ad hoc.
Nel 2018, la volontà espressa dall’assessore Sara Rubinelli è di organizzare la Festa dei Diciottenni con annullo filatelico, potenziare il Festival Rodari con l’aggiunta di una sezione Scrittura, Lettura e Linguistica, realizzare il libro “Le ricette degli omegnesi” con annessa organizzazione di un evento culinario di degustazione tipica del territorio, e mettere a punto una serie di Festival.

Tra questi, si sta lavorando all’elaborazione di “Psico-sofia”, “Le notti romantiche” e il ritorno della “Festa dal Solstizi d’Istà”, quest’ultima incentrata sul dialetto come lingua e sede di tradizione del territorio.
Nei prossimi 12 mesi sarà, inoltre, proposto il “Cinema sotto le stelle” con narrative e introduzione alla storia del cinema, e potenziata la stagione teatrale con l’aggiunta di due eventi che porteranno da 4 a 6 le rappresentazioni in abbonamento.

Non mancheranno, infine, l’organizzazione di “Omegna Salute”, serate di medicina pubblica organizzate con COQ e ASL VCO, il potenziamento della collaborazione con la Fondazione Maio in preparazione per il centenario della nascita di Rodari (che avverrà nel 2020) e l’implementazione di una convenzione con l‘Università del Piemonte Orientale per la stesura di progetti competitivi.

Infine, per l’Assessore Francesco Perrone chiamato a occuparsi del Bilancio, i primi sei mesi di mandato sono stati spesi nel lavorare su quanto già predisposto da altri attraverso piccoli, opportuni, aggiustamenti.

Nella importante causa sui derivati contro Unicredit, che ha visto il Comune di Omegna soccombere in Consiglio di Stato, sono già stati accantonati formalmente oltre 800.000 euro ed è stato dato mandato agli avvocati per promuovere in sede civile una procedura di mediazione, al fine di contestare la validità del contratto swap in essere e valutare se vi siano ipotesi sostenibili di soluzione transattiva dell’insorta vertenza con l’istituto bancario.

Chiude la panoramica su quanto già realizzato nel 2017, lato Sport, la candidatura e l’ottenimento per Omegna dell’importante titolo di Città europea dello Sport per il 2019. Un primo fondamentale tassello al quale, nel 2018, dovranno seguire una serie di manifestazioni ed eventi capaci di dare senso compiuto a quanto riconosciuto dal Parlamento europeo lo scorso novembre.

I progetti, come illustrato sopra, non mancano: trattasi naturalmente di una prima realizzazione del nostro programma di governo quinquennale, che consideriamo sempre come la nostra prima fonte di ispirazione per la scelta di opere e azioni da realizzare.
Buon anno nuovo a tutti Voi.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa