logo1

Domo, Polizia arresta giovane senegalese

Espulso dal territorio italiano viaggiava su un treno partito da Milano e diretto a Parigi. Lo hanno arrestato i poliziotti a Domodossola

domo polfer

 

Era stato espulso dall’Italia con il divieto di rimettere piede nel nostro Paese per dieci anni il trentunenne senegalese arrestato la  scorsa notte dalla Polizia di Frontiera di Domodossola a bordo di un treno internazionale proveniente da Milano e diretto a Parigi.  Il giovane, O.S., ha il passaporto senegalese e il permesso di soggiorno spagnolo. Risulta infatti residente a Barcellona. Nel 2013 era stato condannato e finito in prigione per spaccio. Il 3 febbraio del 2017 era stato scarcerato ed espulso. Era stato accompagnato a Malpensa e rimpatriato a bordo di un volo per Dakar, con il divieto di rientrare in Italia fino al 2027. Arrestato, questa mattina è comparso davanti al giudice per la convalida. “Ho due diplomi e faccio il taxista per Uber – ha detto l’imputato - . Ho anche fatto il volontario in ambulanza. Sono venuto per prendere i miei bagagli che avevo lasciato qua per comprare una macchina ma non ho potuto perché era rotta. Non sapevo che non potevo rientrare”.
Il giovane deve scontare ancora 7 mesi e 18 giorni, il pm ha chiesto il ripristino della detenzione. Il giudice ha convalidato l’arresto, ma si è detto non competente sul ripristino della detenzione. Per questo è stata disposta l’immediata liberazione. E’ stata fissata l’udienza del processo con rito abbreviato per il primo marzo.

 

M.e.g.

 

Pin It

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa