logo1

Falsificavano matrici assegni, denunciati

I Carabinieri di Domodossola sono arrivati ai quattro lombardi dopo una lunga indagine. Le persone denunciate risiedono nelle province di Bergamo e Brescia

domo cc 1

 

Falsificavano assegni che poi cercavano di incassare nelle banche dell'Ossola. Denunciate dai Carabineiri del Nor di Domodossola  quattro persone, due residenti in provincia di Bergamo e altri due di Brescia. L'indagine era partita dalla segnalazione arrivata da alcune banche, dove i malviventi avevano cercato di incassare alcuni assegni contraffatti. I militari del capitano Davide Lazzaro hanno ricostruito il sistema messo in atto per truffare ignari correntisti. I quattro falsificavano assegni, intestati a residenti della zona domese, e destinati sempre alla stessa società con sede a Milano, risultata poi fantasma. I pagamenti ai quali si riferivano gli assegni riguardavano servizi mai richiesti. Dalle indagini è risultato che al ritiro dei soldi si presentavano sempre i quattro che poi scomparivano dopo aver incassato la somma. Il gruppo operava a distanza, falsifcando e duplicando abilmente la matrice degli assegni di ignari residenti nel nord Italia, mettendoli all'incasso in varie filiali bancarie del Piemonte e dell'Emilia Romagna.

 

Tutti e quattro sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Si tratta di S.M. (67 anni) e S.T. (49 anni) entrambi residenti in provincia di Bergamo, C.V. (61 anni) e A.Z. (51 anni) residenti nel bresicano, tutti con precedenti specifici per lo stesso tipo di reato. Si tratta di vari assegni del valore ciascuno di 3 o 4 mila euro.  

 

Maria Elisa Gualandris

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa