logo1

Elezioni. In casa grillina scoppia il caso Martelli

 
martelli
Il senatore novarese sulla sua pagina Facebook : " Se eletto rinuncerò ". Il parlamentare coinvolto nel caso dei mancati versamenti al Fondo per il Microcredito 
 
Se eletto al Senato, rinuncerà. Lo ha annunciato su Facebook il senatore del Movimento Cinque Stelle Carlo Martelli, ricandidato al primo posto del plurinominale del Piemonte 2. Martelli è coinvolto come il deputato Andrea Cecconi nella vicenda della “restituzione” delle quote di stipendio da parlamentare. Martelli e Cecconi sono stati deferiti al collegio dei probiviri del Movimento. “La settimana scorsa ho proceduto a effettuare, come confermato sul blog delle stelle, un versamento al Fondo per il Microcredito per mettermi in regola con le restituzioni pubblicate sul sito tirendiconto.it - ha scritto Martelli -. Il ritardo è stato dovuto a seri motivi di natura personale e nel merito dei quali non entro. Voglio solo precisare che non c'è nessuna legge che ci obbliga a dimezzarci lo stipendio, quindi tutto quello che facciamo è su base volontaria. In questi anni ho rinunciato a 204.731 € e questo resta”. Prosegue Martelli: “So però di aver mancato nei confronti degli iscritti del MoVimento 5 Stelle, anche se la mia coscienza è a posto perché ho restituito fino all'ultimo centesimo come promesso. Come già scritto sul blog, i probiviri decideranno sul mio caso in piena autonomia. In ogni caso ho già espresso nei giorni scorsi l'intenzione di rinunciare alla mia elezione”. 
 
 
M.e.g.
Pin It

Ricetta della settimana