logo1

Fingendosi un commissario di Polizia estorceva denaro

Arrestato dai Carabinieri un 59enne di Milano, tra le sue vittime anche un residente tra Arona e Borgomanero

carabinieri auto00

 

Fingendosi commissario di Polizia estorceva denaro: in manette Luigi Mainini, 59 anni, della provincia di Milano, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Novara. Ai militari era giunta voce da qualche settimana della presenza di un commissario, in servizio alla DIA di Milano, che aveva atteggiamenti strani.  I carabinieri hanno avviato le indagini, scoprendo che l’uomo estorceva anche denaro a una vittima della zona tra Arona e Borgomanero. Nel pomeriggio di ieri hanno così bloccato il sospettato, che si faceva chiamare “Commissario Mancini” in una via di Borgomanero. Aveva appena ritirato una busta che conteneva 15 mila euro in contanti,  estorti dopo pesanti minacce alla vittima alla quale aveva fatto credere di poter svolgere una funzione di intermediario con una fantomatica gang criminale. Addosso, oltre al denaro appena ritirato, l’uomo aveva una pistola tipo “soft air” assolutamente simile ad una vera ed una finta placca di riconoscimento. Dopo essere stato identificato, è stato arrestato in flagranza del reato di estorsione e condotto presso il carcere di Novara a disposizione del pm Mario Andrigo, titolare dell’indagine. I Carabinieri hanno diffuso la foto dell’arrestato perché temono che abbia commesso fatti simili nella zona tra Arona e Borgomanero e quindi se ci sono state vittime del finto commissario sono invitate a contattare subito i Carabinieri di Novara per fornire elementi utili al proseguimento delle indagini.

 

di Maria Elisa Gualandris 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa