logo1

Gli agrumi di Cannero Riviera

Domani il taglio del nastro della mostra che sarà allestita fino al 19 marzo. Tanti gli eventi collaterali

cannero agrumi

 

Una foto che arriva da Sorrento, dalla Costiera Amalfitana, dalla Sicilia? No, siamo sul Lago Maggiore. Cannero Riviera è, a detta degli esperti, tra le località più a Nord del mondo dove si coltivano agrumi, oltre il 45° parallelo, a due passi dal Sempione e dal Monte Rosa.

Nei rigogliosi giardini privati e nel parco degli agrumi crescono limoni, cedri, pompelmi, aranci, mandarini, mandarini cinesi, il pummello, il chinotto, il poncirus o arancio trifogliato. Una citazione a parte poi merita il limone cedrato o canarone. Il Canarone di Cannero è unico in Italia e nel mondo; ve n'è uno simile in Toscana, ma con genotipo differente: quello di casa nostra ha fiori bianchi, quello toscano rosa, anche il frutto è leggermente diverso.

Da questi frutti che catturano il colore del sole si producono marmellate, liquori, e quanto nasce dalla fantasia dei canneresi.

In quest'angolo di Mediterraneo incuneato tra le Alpi, quanto la primavera inizia a fare capolino, da anni viene organizzata una mostra con tanti eventi collaterali per rendere omaggio a questi frutti.

L'edizione 2018 della Mostra degli Agrumi di Cannero si apre domani e prosegue fino al 19 marzo. Accanto all'esposizione nella sala Pietro Carmine, in programma un'installazione paesaggistica nella Spiaggia Lido, intrattenimenti musicali e incontri culturali, visite ai giardini e al parco degli agrumi, passeggiate naturalistiche, menu' a tema nei ristoranti, escursioni in catamarano, laboratori per bambini e sala da té, mostre. Per giornate tra natura, cultura, divertimento, buona cucina e riscoperta dei frutti d'inverno.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa