logo1

Vaccini: nel VCO gli inadempienti erano l'8%, quasi la metà sono stati recuperati

Raggiunta la copertura totale del 95,5%, un valore elevato in linea con i numeri piemontesi e nazionali

vaccino influenza

 

Vaccini: sono oltre 21 mila nel VCO i ragazzi tra 0 e 16 anni e di questi circa l'8% - 1700 - risultavano totalmente o in parte scoperti rispetto ai vaccini obbligatori; alle loro famiglie l'azienda sanitaria ha inviato lettere per invitarle ad adempiere all'obbligo vaccinale. Poco meno della metà degli inadempienti al momento ha risposto positivamente alla richiesta recandosi negli ambulatori, riferiscono dall'Asl VCO.

Raggiunta comunque una copertura totale di vaccinazioni del 95,5 per cento, un valore elevato in linea con i dati regionali e nazionali.

La nostra azienda sanitaria intanto sta monitorando i bambini da 0 a 6 anni che sono poco meno di 6 mila perché i non vaccinati, non frequentando la scuola dell'obbligo, dal 30 marzo dovranno essere esclusi da asili nido e materne. Ricordiamo che la scadenza originariamente era fissata per il 10 marzo ed è poi slittata in quanto il Piemonte è stato inserito tra le regioni italiane più virtuose. Gli inadempienti erano il 7% e ne sono stati recuperati anche in questo caso meno della metà.

I numeri regionali ci dicono intanto che le coperture vaccinali in Piemonte sono in aumento, grazie all'applicazione della nuova legge sui vaccini. Dai primi dati che sono stati raccolti dalla Regione, è stato complessivamente raggiunto e superato l'obiettivo del 95% di copertura, che è la soglia di sicurezza raccomandata dall'Organizzazione mondiale della Sanità.

In generale è sensibilmente aumentata la copertura per morbillo, parotite e rosolia.

Negli altri vaccini - anti-poliomielite, difterite, tetano, pertosse, Epatite B, Haemophilus influenzae B - in tutti i casi si è verificato un incremento della copertura.

"L'obiettivo iniziale era quello di aumentare la sicurezza per i bambini e le famiglie e direi che è stato pienamente raggiunto" il commento dell'assessore regionale alla sanità Antonio Saitta.

All'inizio della campagna vaccinale i bambini e i ragazzi inadempienti in Piemonte erano 87.125 su un totale di 579.056. I servizi vaccinali ne hanno recuperati il 43,8%, quasi uno su due.

 

di R. Balducci - L. Fabbri

Pin It

Ricetta della settimana