logo1

I rifiuti al centro del consiglio comunale di Arona

Il sindaco Gusmeroli evidenzia i vantaggi della nuova raccolta differenziata, critico per la minoranza Alessandro Travaini

 arona municipio esterna

 

“Abbiamo un milione di chili in meno conferiti in discarica, ogni cittadino conferisce 92 kg all’anno contro i 150 kg del 2016. Tutto questo grazie alla raccolta differenziata con il nuovo metodo. Le tariffe rimangono immutate rispetto allo scorso anno.” . Così il sindaco di Arona Alberto Gusmeroli nella seduta consiliare di ieri pomeriggio. Ha altresì annunciato che la tassa rifiuti rimane invariata e che ha registrato una riduzione del 6 % rispetto a due anni fa. Il settore fa evidenziare dati positivi con l’introduzione del sacco conforme nella raccolta rifiuti 2017. Non ha trovato però d’accordo l’opposizione impersonata dal solo Alessandro Travaini, per l’assenza di Antonio Muscarà e per l’allineamento di Carla Torelli, gruppo misto, Antonio Furfaro e Ferruccio Cairo fuoriusciti Forza Italia che hanno votato con la maggioranza. Travaini ha difeso il metodo introdotto e poi revocato dal Governo. Gusmeroli ha ribattuto difendendo il sistema in uso da anni. Quindi tutti favorevoli tranne Travaini che si è astenuto sostenendo: “Queste tariffe mi trovano favorevole, però chi produce più spazzatura è economicamente avvantaggiato rispetto chi ne produce poca, perché si guardano i metri dell’abitazione e non il rifiuto prodotto”. La replica del Sindaco:”Si tratta di un sistema misto e non basato solo sulle metrature; comunque il Pd in tanti anni non ha fatto nulla per migliorare la raccolta differenziata. Noi abbiamo adottato il sacco conforme, prima di tanti altri paesi del novarese. Sono state approvate tariffe in vigore da quattro anni e per le quali il Pd non ha mai detto nulla se non con questo intervento demagogico". Questo tra le mura del Palazzo. Sul lungolago tra i commercianti, invece, infuria la polemica per i lavori della pista ciclabile partiti l’antivigilia di Pasqua, con disagi per la clientela che non trova parcheggio a lato del frequentato Budello.

 

di Franco Filipetto

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa