logo1

Quartiere Verta Brughiere si auto sospende

A Omegna il Quartiere Verta chiede al Comune di non concede a Conser il deposito delle Brughiere. Se no saranno dimissioni

 

omegna consiglio verta

 

Il consiglio di quartiere de La Verta-Brughiere si auto sospende fino a fine giugno in attesa di risposte concrete dell’amministrazione comunale. Se non dovessero arrivare, allora il consiglio si dimetterà in toto, a partire dal suo presidente Antonino Ribellino. La decisione è stata votata all’unanimità nell’infuocata assemblea di ieri sera. Era da qualche mese che i rapporti tra amministrazione e quartiere si erano inaspriti, ma nelle scorse settimane c’è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’amministrazione comunale, tramite una delibera di giunta, ha permesso a Con.ser Vco di occupare l’ex parcheggio dei mezzi di Vco Trasporti in zona Brughiere. La scelta, non condivisa con Ribellino e il resto del quartiere, ha fatto insorgere il consiglio. “In campagna elettorale un anno fa il sindaco Marchioni aveva promesso tanta attenzione nei confronti delle frazioni e soprattutto ampio dialogo: se questi sono i risultati dobbiamo preoccuparci” l’amaro commento di Ribellino. “È da un anno e mezzo che abbiamo fatto richiesta al comune di poter usufruire come quartiere dell’ex deposito dei bus di Vco Trasporti – ha aggiunto Ribellino –. Avevamo l’intenzione di trasformarlo in un parco giochi e invece adesso ci troviamo dentro i rifiuti da un giorno con l’altro, senza essere minimamente coinvolti”. Ma l’arrabbiatura di Ribellino e dei suoi consiglieri, se possibile, è stata ancor più accentuata dall’assenza dell’intera giunta comunale nella riunione di ieri. “Tutti sapevano che all’ordine del giorno c’erano le mie dimissioni – ha spiegato Ribellino –. Eppure nessuno si è fatto vedere, nessuno ha voluto prendersi le responsabilità. Questo è un ultimatum: se nel prossimo mese e mezzo non cambierà la tendenza, ci dimetteremo tutti, perché siamo stufi di coprire le loro mancanze”. Tra il pubblico due consiglieri, uno di maggioranza, Giuseppe Formigoni di Fratelli d’Italia, e l’altro di minoranza, Alessandro Rondinelli del Partito Democratico. Se il primo si è limitato a prendere appunti per riferire l’incandescente situazione alla sua giunta, invece il secondo presenterà un ordine del giorno nel prossimo consiglio comunale per chiedere l’eliminazione della delibera per l’utilizzo da parte di Con.ser Vco dell’area in zona Brughiere. “Per 5 anni è stata criticata ampiamente la giunta Mellano per lo scarso coinvolgimento della gente, ma mi sembra che anche l’attuale amministrazione si comporti allo stesso modo” ha chiosato il capogruppo dei democratici.

 

Pin It

Ricetta della settimana