logo1

Presentati i candidati della lista ‘’Vill@2.0’’, guidata da Bruno Toscani

Hanno spiegato il loro programma,  criticato l’amministrazione uscente e presentato il progetto di recupero dell’area ex Ceretti 

 
 

villa lista toscani

 
 
Circa  450-500 persone erano lunedì sera  a Villadossola per ascoltare i candidati della lista ‘’Vill@2.0’’, lista guidata da Bruno Toscani. Con lui in campo ci sono Mauro Manoni,  Elvis Baccaglio, Leonardo Saclusa, Fausta De Rosa, Pierangela Borca, Marika Quadri, Chiara Riganti, Matteo Caccamo, Leone Natoli, Massimo Gervasoni, Stefano Cittadino e Michael Nino. Impegnati a spiegare il loro programma e a criticare l’amministrazione uscente per i ‘’10 anni di immobilismo’’.  Hanno pure presentato il progetto di recupero dell’area ex Ceretti, che si trova alle spalle del teatro ‘’La Fabbrica’’. Sulle aree dismesse il più critico è stato Massimo Gervasoni.  ‘’La  giunta Ravandoni aveva un progetto per l’area laminatoio 250 – dice Gervasoni  - .  Un piano integrato importante per sviluppare il centro città: 50 per cento area commerciale, 40 residenziale e 10 per cento per servizi e la collettività. L’amministrazione uscente  l’ha lasciata nell’abbandono per anni, con un grave danno per il Comune: recuperarla avrebbe portato 500 mila euro di plusvalenze e 1 milione di oneri di urbanizzazione nelle casse comunali’’.
 
Altro tema caldo lo stadio ‘Poscio’ gestito dalla Juventus Domo.  Per Micheal Nino  il bando è stato un errore ed ha relegato  ‘’le due società di Villa a giocare fuori città, a Pieve Vergonte,  Pallanzeno, Piedimulera. Noi revocheremo la concessione alla Juve Domo affinché le giovanili e le prime squadre delle nostre società possano giocare al Poscio’’.
 
L’aspirante sindaco Bruno Toscani ha tracciato le linee programmatiche: dalla valorizzazione del Formont e del Villaggio Sisma agli interventi di manutenzione sulle case popolari. Poi un maggior utilizzo de La Fabbrica e il coinvolgimento dei cittadini in ogni progetto. Sarà creato un consiglio comunale ‘parallelo’ fatto solo di giovani. Prevede anche la diminuzione delle imposte locali e un bilancio partecipato. Ma soprattutto una città pulita, una viabilità normale ‘’e non selvaggia come ora’’, ''tolleranza zero per chi non rispetta le regole'', un’ordinanza contro l’accattonaggio. E sui migranti? ‘’Villa ha già dato’’ ha detto Toscani concludendo il suo intervento.
 
 
di Renato Balducci
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa