logo1

"Uso promiscuo dei locali per la somministrazione dei vaccini", il sindaco di Domodossola scrive al direttore dell'ASL VCO

Chiede rassicurazioni dopo la segnalazione di un cittadino rispetto al fatto che nello stesso locale vengono vaccinati migranti e bambini piccoli

 

 pizzi lucio

Il sindaco di Domodossola Lucio Pizzi scrive al direttore generale dell'ASL VCO Angelo Penna. Nella missiva si chiedono chiarimenti in merito al possibile utilizzo promiscuo dei locali per la somministrazione dei vaccini presso il distretto sanitario domese. Pizzi spiega di aver ricevuto preoccupata segnalazione da parte di un cittadino rispetto al fatto che nello stesso locale vengono vaccinati migranti richiedenti protezione internazionale e bambini in tenerissima età.

<Purtroppo sappiamo che i migranti non hanno alle spalle anamnesi che possano escludere situazioni di pericolo per la collettività, anzi sono spesso portatori di malattie contagiose> scrive il sindaco, aggiungengo che la situazione desta ancor più preoccupazione perchè i bambini in tenerissima età che si ritrovano a stretto contatto con i migranti non hanno ancora completato il ciclo dei vaccini obbligatori.

Pizzi chiede rassicurazioni <Confidando che quanto segnalatomi non corrisponda a realtà. In caso contrario ritengo indispensabil che si provveda diversamente> conclude, chiedendo prima di tutto garanzia della tutela <Dei nostri bambini e delle nostre famiglie>.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa