logo1

Nuovo lungolago a Baveno

I lavori di riqualificazione del lungolago, iniziati lo scorso autunno, sono terminati: la cittadina possiede ora un nuovo volto, eliminate le barriere arichitettoniche e rivisto anche il regolamento dei dehors

 

baveno lago

Il nuovo lungolago di Baveno è ultimato in ogni suo dettaglio. L’intervento di riqualificazione, partito nello scorso autunno, ha fatto letteralmente cambiare volto al fronte lago del comune del lago Maggiore. Un investimento di 400mila euro per l’amministrazione Gnocchi. L’operazione è stata condotta dall’assessorato ai lavori pubblici, guidato dall’assessore Alessandro Monti. La lavorazione è avvenuta in due lotti, la prima relativa la zona dei dehors dei locali del lungolago, mentre la seconda riguardante la restante parte della passeggiata. La sistemazione del lungolago è servita ad eliminare le barriere architettoniche e a rendere più accessibile l’area. Il progetto si è inserito nella campagna condotta dal comune a favore del turismo aperto a tutti, anche e soprattutto alle persone diversamente abili, che è valsa a Baveno negli scorsi mesi la prima bandiera lilla piemontese. Con la riqualificazione è stato rivisto anche il regolamento dei dehors, rendendo ancor più bello, elegante e accogliente il fronte lago. “Abbiamo cercato di proporre un qualcosa di innovativo – commenta Monti –. I tempi sono stati rispettati e un ringraziamento va rivolto agli esercenti del lungolago che hanno collaborato fattivamente per il miglioramento della città”. Intanto Baveno si appresta a celebrare un altro taglio del nastro importante, quello inerente il Sentiero dei Picasass. Sabato 14 alle 17 ad Oltrefiume avverrà l’inaugurazione del percorso, che prende il nome dall’omonima installazione paesaggistica. L’evento si inserirà nella rassegna “La pietra racconta”, ideata dal museo Granum. Il sentiero si potrà affrontare con l’ausilio di una guida del Cai Baveno.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa