logo1

Maggia, opposizioni chiedono consiglio aperto

La consigliera Severino  chiede al sindaco che all'assemblea partecipo anche il presidente della Provincia Costa

stresa maggia

 

Un consiglio comunale aperto per discutere lo stato dell’arte del progetto della nuova scuola alberghiera di Stresa. Lo chiedono i gruppi di opposizione “Uniti per Stresa” con il capogruppo Alfredo Macrì Del Giudice e la capogruppo di Progetto Comune Marcella Severino. Macrì ha scritto una lettera al sindaco Giuseppe Bottini, nella quale lo esorta a “non chiamarsi fuori dalle scelte, a nostro avviso sciagurate, che sono state fatte e ad assumersi le sue responsabilità politico amministrative”. Prosegue Macrì: “Lei ha il dovere di spiegare ai cittadini di Stresa come stanno realmente le cose”. Secondo il capogruppo, il luogo più adatto ad accogliere il Maggia sarebbe stato la villa Palazzola.

 

Dello stesso tenore le richieste del gruppo di Severino: “considerato che la paventata costruzione del nuovo edificio in altro Comune vedrebbe Stresa perdere l’unico Istituto superiore della città che ha da sempre rappresentato un fiore all’occhiello”, dandole “lustro e risonanza mondiale”, chiedono uno “sforzo unanime” per salvare l’alberghiera. Severino propone che al consiglio aperto partecipino anche il presidente della Provincia Stefano Costa, l’associazione Hospes e la preside del Maggia.

Maria Elisa Gualandris

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa