logo1

Arona, multe: il bilancio dei primi sei mesi del 2018

Il comune fa cassa con le sanzioni comminate per infrazioni al codice della strada

arona corso marconi

 

Il comune di Arona fa cassa con le sanzioni comminate per infrazioni al codice della strada, poche invece le sanzioni per vandalismi, deiezioni canine, rispetto degli orari e della musica a livelli alti dopo l’orario prefissato. Nei primi sei mesi del 2018, secondo i dati forniti dal comando della polizia locale, sono state ben 5.942 le multe per veicoli in divieto di sosta. Quasi un migliaio al mese e trenta al giorno di media.  Questa classifica vede al secondo posto coloro che hanno superato i varchi della Ztl senza averne diritto. Gli automobilisti pizzicati dalle telecamere e sanzionati in questo caso sono ben 1.790, trecento al mese e 10 al giorno in media. Di queste quasi la metà, ben 824, nella zona tra via Poli, piazza del Popolo e lungolago Marconi. Tratto che dal 1° di agosto sino al 31 è diventato Ztl 24 ore su 24. Gli altri varchi del centro storico che hanno registrato passaggi non autorizzati sono via Garelli con 545,  via San Carlo nelle ore notturne con 342, e via Pertossi con 93 accessi non consentiti. Gli eccessi di velocità registrati con l’apparecchiatura Autovelox sono stati 414, un incremento notevole rispetto agli anni precedenti.  Nei primi sei mesi del 2018 sono stati 17 gli automobilisti che hanno lasciato l’auto negli spazi riservati ai disabili pur non avendone diritto.  Una ottantina le vetture fermate e prive della copertura assicurativa, una sanzione per guida senza patente, una per guida con il telefono cellulare, e quattro per guida senza la prevista cintura di sicurezza.   Questo per quanto riguarda il Codice della strada. Sono ferme allo zero le sanzioni per imbrattamenti, locali rimasti aperti oltre l’orario consentito, per la raccolta differenziata con conforme alla normativa, per le deiezioni canine non raccolte. Nessuna sanzione comminata ai locali per aver venduto bottiglie di vetro con bibite o vino per asporto. Tre sanzioni invece per la musica diffusa all’esterno dopo la mezzanotte da esercizi pubblici, una per somministrazione di alcolici a minori e tre per volantinaggio abusivo. A commento il sindaco Alberto Gusmeroli ha assicurato:<I vigili fanno un ottimo lavoro e gli esercizi pubblici chiudono tutti in perfetto orario>. 

 

di Franco Filipetto

 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa