logo1

" Dacci 10mila euro". Arresti per estorsione

borgoticino

Borgo Ticino. Tentata estorsione ai danni di un imprenditore locale. Carabinieri arrestano due persone residenti nel varesotto

 

Armati di pistola avevano cercato di estorcere 10 mila euro a un imprenditore di Borgo Ticino: la vittima li ha denunciati e i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Novara li hanno arrestati. Sono Antonio Sasso, di 49 anni, e Francesco Murano, di 53, entrambi residenti in provincia di Varese. A inizio novembre l'imprenditore si era rivolto ai militari dicendo di essere stato avvicinato da due persone che con una pistola e con modi bruschi, tipici degli ambienti malavitosi, gli avevano chiesto di pagare 10 mila euro. La richiesta era correlata al recente acquisto da parte della vittima di un immobile nella zona. Le minacce, a volte velate e a volte esplicite, erano proseguite anche nei giorni successivi, tanto che i familiari dell'imprenditore erano stati coinvolti e si erano allarmati.  Le indagini dei Carabinieri sono partite immediatamente, arrivando all'arresto dei due per estorsione, su ordinanza di custodia cautelare in carcere del Gip del Tribunale di Novara Angela Maria Nutini e su richiesta del pubblico ministero Mario Andrigo.

 

I militari hanno divulgato la foto dei due, poiché è emerso che si sarebbero potuti aggirare diverse volte a Borgo Ticino a bordo di una Golf bianca. I cittadini che li avessero notati sono invitati a chiamare i Carabinieri che potrebbero acquisire elementi utili per le indagini.

Maria Elisa Gualandris

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa