logo1

Villa, la minoranza chiede di portare avanti il progetto per l'ex distretto sanitario

La precedente amministrazione aveva ottenuto per il recupero un finanziamento di 650 mila euro

villadossola exdistrettosanitario

 

In origine doveva essere un asilo nido al servizio delle trecento donne che lavoravano alla Clifford. Poi, dopo il fallimento della ditta, per qualche anno ha ospitato una scuola materna per poi diventare di proprietà dell’Asl, che fino a fine anni Novanta lo ha utilizzato come distretto sanitario. Ora lo stabile di via Boldrini è in stato di abbandono. Ieri sera, in una conferenza stampa all’esterno della struttura, l’ex sindaco Marzio Bartolucci, l’ex assessore Carlo Squizzi ed i consiglieri di minoranza Alberto Lepri ed Ivana Bandini hanno chiesto all’attuale amministrazione di portare avanti il progetto di recupero che era stato messo a punto dalla precedente giunta. Nello specifico, la vecchia amministrazione aveva ottenuto un finanziamento di circa 650mila euro nell’ambito del progetto Aree Interne: i laboratori che dovrebbero essere realizzati infatti sarebbero utilizzati anche dagli studenti della Valle Antrona, da qui il via libera. “ In consiglio comunale, recentemente- hanno spiegato gli esponenti di Viviamo Villa e l’ex sindaco- l’assessore Romeggio ha definito folle il nostro progetto di recupero dell’ex distretto. Forse non aveva esaminato le carte in maniera approfondita: è vero che il comune dovrebbe investire una cifra di circa 200mila euro per la ristrutturazione interna, per le attrezzature e per la spesa per i docenti, ma la convenzione con Asl non sarebbe di cinque anni come erroneamente da Romeggio, ma bensi di almeno 25 anni, in quanto sarebbe proporzionale rispetto all’investimento. L’Asl è disposta a dare in comodato d’uso l’immobile per la realizzazione di laboratori didattici nell’ambito del progetto Pensare e Fare dell’istitito comprensivo Bagnolini e la conferma è in una lettera firmata dall’ex direttore generale Caruso e datata 28 maggio. Noi, essendo a pochi giorni dalle elezioni- ha concluso Bartolucci- non abbiamo potuto incaricare un professionista per la stesura di un progetto preliminare. Ma ora insistiamo nel dire che perdere questa opportunità sarebbe delittuoso per Villadossola: siamo in una zona centrale, a pochi passi dalla Chiesa e dalle scuole e bisogna avere il coraggio di insistere nel progetto di recupero dell’ex distretto”.

 

di Daniele Piovera 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa