logo1

Maggia: tra 48 ore la scuola di Stresa conoscerà il suo destino

Il consiglio comunale stresiano mercoledì deciderà sulla disponibilità o meno dell'area del Forlano. Nel corso del consiglio provinciale di oggi il presidente Costa ha relazionato sull'incontro della scorsa settimana a Torino

stresa sede maggia

 

Maggia: tra 48 ore si conoscerà il destino della scuola di Stresa. Sarà il consiglio comunale a decidere, è convocato al Palazzo dei congressi mercoledì alle 18,30. Il parlamentino dovrà esprimersi sulla disponibilità o meno dell'area del Forlano. Con il no il progetto salta. Ma altre località si sono già fatte avanti per ospitare lo storico istituto alberghiero: Baveno è stata la prima ma ipotesi di ricollocamento riguardano anche Arona, Mergozzo, Verbania e Domodossola. Il punto della situazione oggi nel corso del consiglio provinciale. Il presidente Costa ha relazionato sull'incontro di settimana scorsa a Torino, nel corso del quale è stato fatto il punto sulla copertura finanziaria del progetto per il nuovo istituto; emerso un recupero IVA di circa 1 milione di euro che si potrebbe reinvestire in opere. <Il sindaco di Stresa ha rilanciato un'opzione imbarazzante tra lo stupore dei presenti, quella della realizzazione della scuola ai campetti, un ritorno al 2006 e all'amministrazione Ravaioli, ma da allora è cambiato il mondo> ha affermato Costa, riferendo anche della disponibilità della stessa amministrazione stresiana all'urbanizzazione della strada di accesso, per un costo di 2 milioni di euro. Da qui la controproposta illustrata da Costa, mettere quei 2 milioni di euro per la realizzazione del campo sportivo, insieme con i fondi destinati alla palestra della scuola; la Regione si è anche sbilanciata: qualora mancassero 5-600 mila euro per il completamento del campo, potrebbe impegnarsi a coprirli. Le proposte in concreto dunque sono: o scuola e palestra nell'area del Forlano, ma senza contributi per il nuovo campo sportivo, oppure scuola senza palestra e un campo sportivo "ridimensionato" rispetto al progetto originario.

Aggiornamenti anche sulla galleria di Omegna: l'8 incontro con Comune e vice presidente piemontese , disponibili 1 milione e 400 mila euro per la 229 ma per la fase operativa serve un atto formale della Regione.

Quello di oggi era il penultimo consiglio provinciale del presidente Costa, un altro sarà convocato entro fine mese. Il 31 ottobre 873 consiglieri comunali saranno chiamati ad eleggere il nuovo presidente – il consiglio provinciale andrà invece a rinnovo il 31 gennaio. Le candidature per il successore di Costa devono essere presentate entro l'11 ottobre.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa