logo1

Hydrochem, possibile l'ingresso di un nuovo socio

Riunione fra sindacato e dirigenza dell'azienda pievese per definire il percorso futuro. Dalla Fulc giudizio cautamente positivo

pieve hydrochem

 

All’orizzonte un nuovo socio di maggioranza per Hydrochem Italia . Lo ha annunciato la dirigenza dello stabilimento ossolano nell’incontro odierno con le organizzazioni aziendali. Nessuna notizia è trapelata circa il nome del possibile azionista. La partita non sarebbe ancora conclusa, sono in corso le trattative ma tutto lascerebbe ben sperare i lavoratori. All’ingresso del nuovo socio è infatti legato l’avvio dei lavori di costruzione del nuovo impianto per la produzione di cloro -sodio a Pieve Vergonte.

Intanto proprio in queste settimane stanno volgendo al termine i lavori di smontaggio del vecchio impianto a celle a mercurio. Lavori che vanno avanti dal dicembre 2017 e che a rotazione hanno visto l’impiego del personale oggi in cassa integrazione straordinaria . “ Sul tavolo rimangono ancora diverse problematiche – hanno scritto in un comunicato stampa i rappresentanti della Fulc, Agnesa. Maletti e Broggio –. A  cominciare dagli annunciati esuberi “. Nessun numero al momento avanzato. La speranza è che la fuoriuscita dal ciclo produttivo possa avvenire attraverso decisioni volontarie o con l’accompagnamento alla pensione. Partita non facile secondo i rappresentanti sindacali valutate le incertezze che caratterizzano la materia pensionistica :“ Le novità preannunciate dal Governo - spiegano - relativamente a quota 100 e all’introduzione dei 62 anni, potrebbero significare un allungamento della possibilità di uscita per diversi lavoratori. Seguiamo l’evolversi della questione con attenzione ben sapendo che tutti gli esuberi dovranno trovare una collocazione diversa “.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa