logo1

Commemorazione della strage della Famiglia Ovazza

Presenti questa mattina, alle ex scuole elementari, di Intra i familiari e le più alte Autorità cittadine. A seguire presso le Scuole medie Quasimodo, presentazione della mostra sull'Eccidio degli Ebrei del Lago Maggiore da parte dei ragazzi delle Classi terze

verbania_commemorazione.JPG

 

Si è svolta questa matttina alle 10.00 presso le ex scuole elementari di Intra, la commemorazione dell'Eccidio della famiglia Ovazza. La scelta del luogo non è stata casuale, è proprio lì che tra l'8 e il 9 ottobre 1943, nei sotterranei dell'edificio vennero uccisi e poi bruciati nella caldaia i corpi di Ettore Ovazza, la moglie Nella Sacerdote e i figli Riccardo e Elena. Quest'oggi davanti alla lapide che ricorda la famiglia, posta dall'Amministrazione comunale 35 anni fa, erano presenti oltre ai pronipoti della famiglia Ovazza, le più alte autorità cittadine: dal Sindaco Marchionini, al Questore di Verbania fino al Prefetto. L'iniziativa è stata svolta nell'ambito della rassegna dal titolo "Mai più" organizzata dalla Casa della Resistenza e dal Comune di Verbania per ricordare il 75esimo anniversario dell'Eccidio degli Ebrei del Lago Maggiore, che vide ben 57 vittime accertate, una strage che in Italia, per numero di vittime, è seconda solo a quella delle Fosse Ardeatine. La storia della famiglia Ovazza, anche per la crudeltà e l'efferatezza con cui si sono svolti i fatti, è ormai diventata un simbolo per Verbania Ettore Ovazza imorenditore e banchiere, fu un fascista della prima ora, che partecipò anche alla Marcia su Roma, fino a quando non si trovò estromesso dalla vita politica per via delle leggi razziali del 1938. A seguire, presso le Scuole Medie Quasimodo, è stata presentata dai ragazzi delle classi terze una mostra sull'Eccidio degli Ebrei del Lago Maggiore. Durante l'esposizione è stata fatta una cronistoria degli avvenimenti a partire dai rastrellamenti degli ebrei a Baveno tra il 13 e il 14 settembre '43, passando per l'episodio più noto avvenuto all'Hotel Meina in cui persero la vita 16 persone, fino alla strage ai danni della famiglia Ovazza.

La prossima iniziativa in ricordo dell'Eccidio, si terrà a Villa Giulia il 21 ottobre, con un convegno sul tragico itinerario della famiglia Ovazza, al quale particeperà anche la Senatrice a Vita Liliana Segre.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

Mercoledì, 12 Dicembre 2018
Domo, arrestati corrieri della droga
Mercoledì, 12 Dicembre 2018
Aronatale. Tanti eventi in vista delle feste
Mercoledì, 12 Dicembre 2018
A Novara il mercatino di Natale del Cst
Mercoledì, 12 Dicembre 2018
Asl VCO, attivazione di servizi digitali
Mercoledì, 12 Dicembre 2018
Maggia, spuntano nuove soluzioni

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa