logo1

Turbativa d'asta. Assolti tre imprenditori

Si tratta di impresari emiliani. Per lavori a Macugnaga e Verbania avevano presentato offerte simili

verbania tribunale4

 

Assolti dal giudice Rosa Maria Fornelli i tre imprenditori emiliani finiti a processo per turbativa d’asta. Le indagini erano partite in seguito a due gare d’appalto nel Vco, una a Macugnaga per il ponte sul Quarazza e l’altra a Verbania per il rifacimento dell’argine del San Bernardino. I tre imprenditori fanno parte dello stesso consorzio. Dalla gara di Macugnaga, erano stati esclusi perché all’apertura delle buste la commissione aveva notato che avevano partecipato sia come privati che come consorzio. A Verbania, invece, due imprenditori avevano partecipato solo singolarmente, ma aveva partecipato anche il consorzio con altre ditte. Erano state notate le offerte economiche molto simili, i timbri sulle buste dello stesso ufficio postale e addirittura i numeri di polizze assicurative consecutivi. La pm Sveva de Liguoro ha chiesto per i tre condanne tra i 6 mesi e i 20 giorni, sostenendo che durante il processo sia stata dimostrata la riferibilità delle offerte a un unico centro di interesse. Le difese hanno invece rimarcato come il consorzio avesse la funzione di aiutare le imprese che non disponevano di impiegati mettendo a disposizione il supporto pratico per la stesura e la spedizione delle offerte, ma che tali offerte venivano prodotte in modo autonomo. Il giudice ha assolto perché il fatto non sussiste per il caso di Macugnaga e per non aver commesso il fatto i due coinvolti nella gara di Verbania. 

 

Maria Elisa Gualandris

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa